‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
Teatro
| Vai all'argomento principale | Vai all'indice |
Mythos e "Le donne sapienti" di Molière
Adattamento in due atti di Lucianna Modola. Musica a cura di A.GI.MUS.

Lucera, 21.02.2009 - Un nuovo appuntamento per l’Associazione Culturale e Teatrale “Mythos” di Lucera che Venerdì 6 e Sabato 7 Marzo presso il prestigioso Teatro Garibaldi di Lucera (FG) porterà in scena “LE DONNE SAPIENTI” di Molière e vedrà ancora una volta gli attori della compagnia di Lucera cimentarsi con un classico del teatro francese.
L’adattamento in due atti e la regia della prof.ssa Lucianna Modola evidenzia bene il rispetto per il movimento ventoso che scuote i personaggi di questa pìece da “saloon”, la quale altro non è che una girandola di idee, un fuoco d’artificio fatto di temi quali la condizione femminile, in famiglia e nella società, l’antagonismo uomo donna, il rapporto fra cultura e Stato, l’impegno e il disimpegno, l’istituzionalità della cultura non meno che il potere, il privilegio degli intellettuali e la loro posizione nella società, con il tutto che viene fatto esplodere in casa di un ricco bottegaio del 1672.
Continuando nel proprio impegno volto a diffondere e valorizzare la cultura teatrale quest’anno l’Associazione Culturale e Teatrale “Mythos” ha colto l’occasione dell’approssimarsi della Festa delle Donne per organizzare quest’attesissimo evento che vedrà il Teatro Garibaldi trasformarsi in un contenitore Culturale; infatti il programma prevede, oltre alla rappresentazione teatrale, anche una mostra d’arte, una vetrina di produzioni enogastronomiche tipiche del periodo storico in cui è ambientata la commedia, momenti che seguiranno il convegno organizzato dall’Amministrazione Comunale e dal C.I.F. di Lucera, in occasione dell’intitolazione di una strada comunale alle donne prevista l’8 Marzo.

Le donne sapienti
Adattamento in due atti di Lucianna Modola. Musica curata da A.GI.MUS.

Personaggi e interpreti

CRISALO (Ottavio D’Emilio)
FILAMINTA (Simona Terlizzi)
ARMANDA (Assunta Tutolo)
CLITANDRO (Valter Montepeloso)
ENRICHETTA (Rossana Postiglione)
BELISA (Valentina Pasciuti)
ARISTO (Marco Scarlato)
TRISSOTTINO (Luca Di Pierno)
VADIUS (Antonio Mola)
MARTINA (Francesca Danese)
LA SPINA (Bernardo De Sio)
NOTAIO (Nicola Nardone)

SCENE di L. Modola, A. Postiglione, A. Sacco, D’amico
Audio-Luci: G. Guaccio
Arredi: Nasillo Mobili (Lucera)

Presentano:
Francesca Postiglione e Giada Raimo

I biglietti sono in vendita presso l’associazione, in via IV Novembre, 79 (tel. 0881/520386) ed al botteghino la sera della rappresentazione. Platea e palchi: 10 euro; loggione: 8 euro.

Programma delle serate

Venerdì 6 MARZO

Ore 19.00: Inaugurazione Vernissage di Antonella Tolve nella Galleria del Teatro Garibaldi e percorso Terre e Gusti.
Ore 20.30 - Sipario

Sabato 7 MARZO

Ore 18.00: Vernissage di Antonella Tolve nella Galleria del Teatro Garibaldi.
Ore 18.30: Conferenza del C.I.F. in Teatro
Ore 21.00: Sipario

Trama

Filaminta, donna colta e raffinata, moglie dispotica del mite Crisalo, ha una sola aspirazione: dimostrare la superiorità intellettuale e mentale delle donne. Forte di questa convinzione ha trasformato la propria casa in un “salotto filosofico e letterario” e, insieme alla cognata Belisa e alla figlia maggiore Armanda, la mette a disposizione di un poetastro affarista: Trissottino, il quale desidera solo arrivare a possedere le ricchezze della famiglia e al quale vuol dare in moglie la figlia minore Enrichetta, che però non ha aspirazioni intellettuali ed ama, riamata, il giovane Clitandro, come lei poco incline alle esagerazioni culturali.
Dopo varie vicissitudini, sarà il saggio Aristo a far ragionare il fratello Crisalo e ad escogitare un innocuo tranello che porterà la pace e l’ordine in famiglia.

Note di Regia

“Le donne sapienti” di Molière, rappresenta l’ultima tessera del mosaico delle grandi commedie in versi. Apparentemente essa riprende il tema della vecchia farsa “Preziose ridicole”, con la quale il poeta si impose al pubblico di Parigi e alla Corte stessa; in realtà essa va oltre il preziosismo satirico ed affronta un tema di rilievo: quello del diritto della donna alla cultura e all’arte, nonché il suo ruolo nella famiglia e nella società. Problema non risolto giacché la commedia oscilla di continuo tra luoghi comuni del potere maschilista e la conquista di quella verità poetica che supera qualsiasi presa di posizione. Ciò non impedisce all’opera di risultare molto gradevole per la vivacità di spirito, la plasticità del linguaggio, spesso innalzato a dignità di dibattito intellettuale, la caratterizzazione dei personaggi, disegnati con abilità dal genio. Personaggi che ondeggiano secondo il vento, con l’aria di far succedere di tutto anche se poi, in realtà, non succede nulla di grave. Solo un po’ di confusione.

MYHTOS
Associazione Culturale e Teatrale
Via IV Novembre, 79
Tel. 0881/520386 Lucera (FG)

info@ilfrizzo.it



Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.