Lucera in cartolina


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
TEATRO
Teatro
Una "nuova" stagione attende "Gli amici dell'arte" di Lucera
La compagnia lucerina sarà impegnata al “Conarteatro” anche questa sera e domenica 30 ottobre per mettere in scena una delle commedie più conosciute del suo fondatore e regista Germano Benincaso: “Ze Necole”

Lucera, 29.10.2011 - È giunto alla sua quarantatreesima stagione teatrale il Gruppo “Amici dell’Arte” di Lucera. Il sipario si è aperto sabato 22 e domenica 23 ottobre scorsi presso il Conarteatro, in via Tressanti a Foggia presso il Villaggio Artigiani, con due atti unici in vernacolo: “Na mugghiera speciale” e “Pensione Paradiso”.
Due divertentissime gag, apprezzate ed applaudite dal pubblico in numerose occasioni, e anche nella doppia data foggiana, soprattutto perché imperniate su tematiche di estrema attualità, esasperate al limite del paradosso: i difficili rapporti tra moglie e marito nella prima delle due situazioni ed uno spiacevolissimo incidente di percorso, in cui si imbatte un rappresentante di gioielli, protagonista del secondo atto unico.
La compagnia lucerina sarà impegnata al “Conarteatro” anche questa sera e domenica 30 ottobre per mettere in scena una delle commedie più conosciute del suo fondatore e regista Germano Benincaso: “Ze Necole”. Questo lavoro, rappresentato per la prima volta il 31 luglio 1975 al Teatro Palladino di San Giovanni Rotondo, è stato replicato per un centinaio di volte, oltre che a Lucera, in numerosi teatri su tutto il territorio nazionale, raccogliendone il consenso ed il plauso in ogni circostanza.
Questo stesso lavoro verrà presentato il 2 marzo 2012, al Teatro Comunale di Atessa, in provincia di Chieti, nella serata di gala a chiusura della IV rassegna di Teatro Comico Dialettale “DRAGO D’ORO”.
Il programma di impegni, stilato dagli “Amici dell’Arte” per l’anno prossimo, prevede, inoltre, il consueto appuntamento con il pubblico lucerino, al quale verrà proposta una nuova commedia in vernacolo, approntata da Germano Benincaso e che andrà in scena il 9, 10 e 11 marzo 2012 al Teatro dell’Opera.

Gli “Amici dell’Arte” di Lucera hanno iniziato la loro attività nel 1969, prendendo parte a rassegne e festival nazionali, dove spesso hanno primeggiato e ottenuto numerosi premi e riconoscimenti per l’originalità dei testi, per la regia, per l’interpretazione degli attori e, soprattutto, per gli allestimenti scenici che rappresentano il fiore all’occhiello della compagnia. Ultimi, in ordine di tempo, i due premi consegnati qualche settimana fa, nell’ambito del Festival Nazionale della Federazione Italiana Teatro Amatori, sia dallo scenografo Giuseppe Grasso per l’allestimento della commedia “Chi spart hav a mègghia part” e poi anche ad Arturo Monaco come miglior attore caratterista.



Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento
Il sommelier

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.