Lucera in cartolina


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
TEATRO
Teatro
Gli “Amici dell’Arte” fanno il pienone anche in Abruzzo
Ospiti fuori concorso, gli "Amici dell'Arte" hanno il mitico "Ze Necole", con Lina Carratù che ha ottenuto una “standing ovation” per la sua interpretazione del personaggio di “Ginelle”

Lucera, 29.03.2012 - A pochi giorni dal grande successo ottenuto al Teatro dell’Opera di Lucera con le 7 repliche della commedia “Mimì, Cocò e… Donna Sufije”, il gruppo Teatrale “Amici dell’Arte” ha raccolto un’altra importante affermazione in trasferta: ad Atessa, in provincia di Chieti.
La compagnia lucerina è stata invitata a rappresentare uno dei propri lavori in vernacolo nella serata finale della IV Rassegna Teatrale “Drago d’oro” e, per l’occasione, è stato portato in scena uno dei testi che hanno fatto la storia di questo gruppo: il mitico “Ze Necole”, scritto da Germano Benincaso nel 1975 ed ancora in grado – a distanza di 37 anni dalla sua prima rappresentazione – di coinvolgere il pubblico e regalare momenti di straordinaria comicità.
La IV rassegna di teatro comico dialettale “Drago d’oro”, organizzata dalla Compagnia Atessana “Li Stucca buttune” con il patrocinio del Comune di Atessa e della Regione Abruzzi, ha visto la partecipazione di 9 compagnie in concorso che si sono esibite presso il teatro Comunale “Antonio Di Iorio” a partire dal 25 novembre 2011. Gli “Amici dell’Arte” sono stati scelti – come ospiti fuori concorso – per animare la cerimonia di premiazione, svoltasi nello stesso teatro gremito in ogni ordine di posti, offrendo un saggio di bravura e professionalità.
“Ze Necole” è un’opera ormai collaudata che gli attori conoscono a memoria per averla rappresentata oltre cento volte in tantissimi teatri e città, ottenendo ovunque applausi e numerosi premi per l’interpretazione, per il testo, per la regia e per la messa in scena globale.

I protagonisti principali della commedia sono gli stessi che l’hanno portata sul palcoscenico per la prima volta 37 anni fa: Germano Benincaso, Lina Carratù e Lello Spagnuolo. A loro si sono aggiunti, col passare degli anni, altri interpreti: Arturo Monaco, Maria Strazioso, Luigi Follieri, Antonio Cuppone, Domenico Tutolo, Ida Salvatore e Michele Ieluzzi.
Il pubblico di Atessa ha sottolineato con applausi i momenti più divertenti dello spettacolo ed il finale frizzante della commedia nel quale si sono evidenziate in maniera più appariscente le doti di Lina Carratù che ha ottenuto una “standing ovation” per la sua interpretazione del personaggio di “Ginelle”, un ruolo che le ha regalato non poche soddisfazioni in tantissime occasioni. Molto apprezzate anche la scenografia, le musiche originali scritte da Pasquale Ieluzzi ed anche l’impeccabile supporto della parte tecnica curata da Paolo Monaco e Gianni Maglia. Al termine della rappresentazione il Gruppo “Amici dell’Arte” ha ricevuto una targa-ricordo e l’invito a partecipare alla V edizione della Rassegna in programma nella prossima stagione teatrale.



Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento
Il sommelier

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.