Lucera in cartolina



Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
TEATRO
Teatro
Gran successo per "L'amico di papà" con la compagnia "Alter Ego"
Grande assente in questo lavoro, ma speriamo non per l’intera stagione teatrale, è stato Marino Scioscia a cui l’intera redazione porge fervidi auguri di una repentina ripresa in quanto reduce da un problema di salute

Lucera, 05.12.2014 - Domenica 30 novembre al Teatro dell’Opera di Lucera, con doppio spettacolo alle ore 18:00 e alle ore 21:00, l’Associazione Culturale e Teatrale ALTER EGO ha presentato il lavoro “L’amico di papà”, una commedia di Eduardo Scarpetta, adattata da Lello Di Gioia, che ha saputo divertire tanto. Protagonista della storia è Felice Sciosciammocca, interpetrato da Giovanni Ciccarelli in affettuosa combutta con don Liborio Ciaramella alias Fiorenzo Fattibene a cui tenta di ricambiare antichi favori elargiti dal Ciaramella al nonno non vedente del Sciosciammocca. Peccato che il giovane Felice stava in realtà “per sgarrupare” l’intera famiglia Ciaramella, perché partiva dal presupposto che per “aiutare meglio” Liborio, lo stesso doveva passare dei grossi guai come ad esempio diventare a sua volta cieco, paralitico, ecc. Questo è il nodo tematico attorno al quale graviteranno altri equivoci e storie simpatiche.
A reggere l’intricato gioco teatrale l’audacia e la perseveranza di Angiolina e Marietta, rispettivamente moglie e figlia di Liborio interpetrati da Gabriella Aufiero e Martina Di Gioia, personaggi semplici ma caratterialmente entusiasmanti.  A fare da contorno la srevitù, ovvero la domestica Luisella (Elena Mastroluca), suo marito Ciccillo (Giuseppe Forte) e il servitore Pasquale, personaggio nuovo, una vera rivelazione,  interpetrato da Arcangelo Aufiero. A completare la rosa degli attori Roberto Vicario, nei panni del dottor Panfilo, Annita Scioscia in quelli di Bettina Capozzella e Vittorio Abbruzzese che porta in scena Ernesto, lo spasimante di Marietta. Grande assente nel cast per questo lavoro, ma speriamo non per l’intera stagione teatrale, è stato Marino Scioscia a cui l’intera redazione porge fervidi auguri di una repentina ripresa in quanto reduce da un problema di salute.

Nel complesso “L’amico di papà” ha riscosso grande successo di pubblico sia per la spontanea comicità ma anche per l’ironia di alcune scene che hanno portato a riflettere su situazioni e problematiche. Tre atti molto leggeri e gustosi che confermano la tesi pirandelliana del “teatro dello specchio” ovvero di un palcoscenico che diventa persuasiva metafora dell’esistenza. La scenografia è stata curata da Gina Rubino e Antonio Manganiello, i costumi da Shangrillà, trucchi e pettinature da A. Di Iorio e L. Salinno.
A conclusione degli spettacoli, con la presentazione degli attori, hanno fatto breccia nel cuore dei presenti le parole di Lello Di Gioia che nel porgere i saluti finali ha evidenziato che gli esercizi commerciali  interpellati, nonostante i periodi fortemente critici, non si sono tirati indietro nella sponsorizzazione del lavoro in quanto la cultura non ha prezzo e deve essere promossa sempre.
Alter Ego tornerà sul palcoscenico lucerino a marzo 2015 con la presentazione di un’opera in lingua.



Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento
Il sommelier

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.