Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
EVENTI
Eventi

Serata evento al Convitto Nazionale “Ruggero Bonghi” con il regista Israel Cesare Moscati
Gli alunni sono stati impegnati in attività didattiche di studio e approfondimento, al termine delle quali si sono recati in visita al lager di Mauthausen

Lucera, 25.02.2018 - Il 1º marzo 2018, alle ore 20:00, il regista Israel Cesare Moscati, testimone di seconda generazione, sarà ospite presso la Cappella di San Bartolomeo del Convitto “R. Bonghi”, dove presenterà la sua ultima opera, il film “Alla ricerca delle radici del male”. «Un viaggio nel profondo dell’animo umano, alla ricerca delle radici del male, con un messaggio finale di speranza per il futuro, nella consapevolezza che, perché il passato non si ripeta, la Storia, così come le tante e diverse storie dei protagonisti di questo film, debba essere compresa, oltre che ricordata».

La Dirigente Scolastica, prof.ssa Annamaria Bianco, dopo le apprezzabili ricadute del progetto “Destinazione Aushwitz” portato a termine lo scorso anno scolastico, ha deciso di dare continuità a tale iniziativa didattica, approvando e promuovendo anche quest’anno un progetto che vede coinvolti gli alunni delle classi quinte dell’Istituto, coordinati dalle prof.sse Alessia Albano, Teresa Catapano e Clara Labbate.

Il progetto, dal titolo “L’infanzia rubata. Bambini e ragazzi nella Shoah”, partendo dalla riflessione sugli attuali fenomeni di razzismo e negazionismo, ha come finalità quella di trasmettere la consapevolezza, ora più che mai necessaria, di una nuova e più tollerante convivenza tra i popoli, che affonda le sue resistenti radici proprio nella lotta contro ogni forma di intolleranza razziale. Ciò che si intende promuovere è una critica costruttiva del presente, che trovi legittimazione nella memoria del passato, una memoria che non può e non deve sostituirsi alla Storia, alla ricerca e alla documentazione, ma deve diventare uno strumento, supportato e integrato di crescita morale e civile. Gli alunni sono stati impegnati in attività didattiche di studio e approfondimento, al termine delle quali si sono recati in visita al lager di Mauthausen e nelle prossime settimane, con propri elaborati parteciperanno al “PROGETTO MEMORIA: Il nostro passato appartiene al nostro futuro”.

Il progetto si concluderà con una mostra didattica, realizzata dall’Associazione “Figli della Shoah” con il contributo di Proedi Editore, dal titolo “SHOAH. L’infanzia rubata”, che, con il patrocinio del Comune, sarà allestita presso il Cavedio della Biblioteca Comunale ex Convento San Pasquale dal 5 al 17 marzo 2018.

L’ingresso è gratuito e, per le scolaresche, sono previste visite guidate previa prenotazione.

Comunicato stampa



Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.