Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
EVENTI
Eventi

Cantieri Aperti, prima tappa riuscitissima
L’iniziativa tornerà a febbraio, con un percorso studiato all’interno della Casa di Riposo “Maria De Peppo Serena” al rione Cappuccini, in una struttura che ospiterà la Residenza Sociale Assistenziale (RSA)

Lucera, 26.01.2012 - Si può dire pienamente riuscito il primo appuntamento con “Cantieri Aperti”, il progetto di partecipazione e condivisione dei diversi progetti, che l’Azienda di Servizi alla Persona “Maria De Peppo Serena e Tito Pellegrino”, ha realizzato, per la prima volta, sabato 21 gennaio 2012. L’altro giorno, il Presidente dell’ASP lucerina Antonio Fusco e due dei quattro componenti del Consiglio di Amministrazione – Antonino Lenge e Nicola Marini – hanno accolto i partecipanti conducendoli per mano nell’interessante visita guidata all’area-cantiere di vico Pergola, nel complesso immobiliare di San Leonardo. È qui che sorgerà un asilo nido pubblico, il primo a disposizione delle famiglie del posto e per questa finalità, con 3 sezioni che ospiteranno 26 bambini. L’intervento è stato finanziato per un ammontare di 655.000 euro nell’ambito del Programma Operativo FESR 2007-2013 per l’Asse III dedicato alla “Inclusione sociale e ai servizi per la qualità della vita e l’attrattività territoriale”.
Una gradita sorpresa, annunciata poco prima dell’evento, si è avuta con il saluto dell’Assessore regionale Elena Gentile, intervenuta per visionare di persona i lavori, in corso nella struttura scolastica, il cui completamento sarà ultimato in due mesi. A fungere da Cicerone, tra gli altri, è stato il progettista dell’intervento, l’ingegner Salvatore Ziccardi, che ha accompagnato visitatori e curiosi, tra i quali diversi cittadini e il Sindaco Pasquale Dotoli, nel sopralluogo agli spazi interni dell’edificio. Un luogo che, con il tempo, sta cambiando volto, fondendo la storia del suo passato all’innovazione tecnologica della progettualità e della tipologia costruttiva. Vivo apprezzamento è stato manifestato dall’Assessore Gentile che, rispondendo alle domande di stampa e televisioni, ha ricordato la valenza pro-sociale di azioni che, come per quella attuata a Lucera, valgono a migliorare le cose e a lasciare un segno positivo nelle persone. «Visitiamo una struttura ripensata e ristrutturata in chiave moderna, con una strategia intelligente per l’attenzione riservata alle famiglie e soprattutto alle donne di questa città. È un luogo di alto profilo dove accompagnare il percorso educativo e formativo dei nostri bambini. Chi frequenta un asilo, è dimostrato scientificamente, migliora nella socializzazione, negli studi e nel lavoro, perché impara a maturare scelte e attitudini. Il valore di un’idea-progetto, valida come lo è questa, sta nella scelta pubblica e di qualità, che si ritrova anche nel finanziamento di 200 asili nido, di cui 60 in provincia di Foggia. Un esempio di buona politica, al servizio dei cittadini, per creare lavoro e occupazione, in particolar modo, per la fascia femminile e quella giovanile della popolazione» ha concluso l’Assessore Gentile, entusiasta per l’invito ricevuto da Antonio Fusco, presidente del CdA di piazza San Leonardo.

«Riteniamo che i cittadini debbano essere informati, soprattutto quando si interviene nella realizzazione di opere pubbliche, perché tutti sappiano come e cosa si produce con i soldi della collettività. Maggior valore all’iniziativa, è dato dal fatto che si tratta del primo asilo pubblico di Lucera, ubicato nel centro storico e inserito al meglio nelle strutture preesistenti: con la scuola materna e quella elementare già attive e frequentate da un buon numero di allievi. Tutto ciò in vista della ristrutturazione del primo piano dell’Istituto San Leonardo, destinato ad una comunità per minori, con la predisposizione delle gare d’appalto, che hanno visto la concessione di cospicui finanziamenti da parte della Regione Puglia, in accoglimento delle domande presentate dall’Asp “De Peppo Serena-Pellegrino” e accolte dalla Regione Puglia» ha ricordato Fusco. La giornata si è chiusa con i saluti che, la dottoressa Gentile, ha portato direttamente alla dirigenza, al corpo docente e al personale delle Elementari del “San Leonardo”, in un clima di festa. L’iniziativa “Cantieri Aperti” tornerà a febbraio, con un percorso studiato all’interno della Casa di Riposo “Maria De Peppo Serena” al rione Cappuccini, in una struttura che ospiterà la Residenza Sociale Assistenziale (RSA). Anche in questo caso, i lavori sono ripresi a pieno ritmo nell’ultimo anno e mezzo, quello che ha visto l’insediamento del nuovo CdA per l’ASP “Maria De Peppo Serena-Tito Pellegrino”.

Azienda Pubblica di Servizi Alla Persona
“Maria de Peppo Serena e Tito Pellegrino”
Piazza San Leonardo, 33 -71036 Lucera (Fg)



Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.