Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
EVENTI
Eventi

Che gran finale alla scuola Bozzini-Fasani!
Un iperattivismo con tanti progetti. Un finale col botto per chi ama far le cose per bene

Lucera, 02.06.2012 - Gran fine anno scolastico per il plesso “Bozzini-Fasani” di Lucera. Ultimi giorni ricchi di manifestazioni, per salutare un anno di intenso lavoro che si sta concludendo davvero in positivo. Ultimati in data 26 maggio scorso ben due progetti: “Murales a scuola” e “Io scenografo, Costumi di scena, luci e suoni sulla scena. Tutti in scena” (PON realizzato grazie ai finanziamenti del Fondo Sociale Europeo), quest’ultimo culminato nella rappresentazione dell’opera teatrale pirandelliana “La Giara”, che ha visto protagonisti proprio alcuni allievi. Si ricorderà inoltre che questo Istituto Comprensivo ha aderito alla manifestazione nazionale “Il Maggio dei libri” con l’esplicita finalità di portare il “libro” tra la gente, distribuirlo e farlo conoscere. Tale campagna di promozione della lettura, saggiamente incentivata dal prof. Mario Di Gioia, si è conclusa martedì 29 maggio in vari punti strategici della nostra Lucera, individuati come “punti lettura”, vale a dire: Piazza Tribunali (presso la chiesa di San Francesco), Via Raffaello, Via L. Da Vinci, Viale A. Moro e Via Magellano. Un’iniziativa rivelatasi un successone.
Ma veniamo al futuro prossimo, anzi all’immediato avvenire! Giorni di fuoco con tante piacevoli sorprese caratterizzeranno gli ultimi momenti del calendario scolastico di questa scuola per cedere scettro e trono all’estate. Martedì 5 e mercoledì 6 giugno avrà luogo l’Open Day con un programma delle attività a dir poco imperdibile; entrambe le giornate vedranno percorsi motori con gare di volley, di velocità, di basket e di tennis da tavolo: protagoniste le prime e seconde della Scuola Secondaria di 1º Grado. Mentre le classi della Scuola dell’Infanzia della 167 – Sezione Primavera – saranno impegnate nelle attività “Diritti in gioco” e “Diploma alunni” in Auditorium. Per tutte le classi del plesso, è previsto anche un percorso stradale.
Ma ecco la ciliegina sulla torta: l’atrio e il cortile-parcheggio della “Bozzini- Fasani” si trasformeranno, in questi due giorni, in un vero mercatino con tanto di gazebo per diversi stands; ci sarà davvero di tutto. Verranno esposti i libri costruiti dagli alunni, ci sarà il baratto, la donazione e la vendita dei libri, si organizzerà un mercatino dei dolci e un mercatino delle pulci, si potranno apprezzare persino lavori in ceramica e infine degustare, grazie alla disponibilità di alcuni genitori, pane e nutella, pizza, biscotti, macedonia e bibite. Alcuni gazebo saranno poi destinati a laboratori di “Scrittura e lettura creativa”, di libera fantasia con attività di manipolazione di aria, acqua, terra e fuoco e contro il tabagismo. Questi momenti saranno allietati da intermezzi musicali a cura degli alunni di “Strumento musicale”.
Il pomeriggio del 6 giugno vedrà l’esibizione del gruppo Scuola Primaria e del gruppo Scuola Secondaria nell’ambito del progetto “Danza sportiva” e si proseguirà con la visione del cortometraggio realizzato da alcuni alunni della Scuola Primaria del plesso “San Matteo” con la partecipazione straordinaria di alcuni studenti dell’IPSIA “A. Marrone” di Lucera, intervento reso possibile grazie alla gentile collaborazione della prof.ssa dell’Istituto Superiore Antonella Sica.
Ma la chiave di volta dell'impianto e di tutto quello che è stato realizzato durante l’anno scolastico 2011/2012 non può che essere il dirigente della “Bozzini-Fasani”, il prof. Mario Tibelli, uno che in quanto a personalità, progettualità e coordinamento sa davvero farsi apprezzare da grandi e piccini, con il suo ossimorico essere “dolcemente severo”.
Per finire, non mancherà di esibirsi in tale ambito il “Coro dei bambini” della scuola egregiamente diretto dal prof. Giuseppe Marzano in collaborazione con altri docenti.
Insomma è davvero il caso di dirlo: un finale col botto per chi ama far le cose per bene.

Deborah Testa



Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.