Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
EVENTI
Eventi

Una strada intitolata a Peppino Papa
L’istruttoria della relativa pratica è in corso

Lucera, 21 agosto 2011 - Circa un anno fa, precisamente il 7 agosto 2010, veniva a mancare Giuseppe Papa, uno dei sindaci più amati di Lucera.
Era nato a Motta Montecorvino nel 1920. Figlio di braccianti, egli stesso pastore e bracciante fin da giovanissimo, fu eletto segretario della Camera del Lavoro di Lucera nel 1944. Un percorso alla guida del sindacato parallelo a quello di Giuseppe Di Vittorio alla guida della Cgil nazionale. Come Di Vittorio, fin da piccolo fu «assetato di sapere e cultura, strumento di emancipazione delle classi proletarie». Fu tra i protagonisti del grande sciopero dei braccianti lucerini nel giugno del 1949 a sostegno del rinnovo del contratto nazionale, manifestazioni che sfociarono in disordini e scontri con la polizia. Peppino Papa assieme ad altri 125 tra operai e operaie, venne arrestato e rinchiuso nel carcere di San Severo e poi in quello di Lucera che aveva ospitato Di Vittorio molti anni prima. Oltre che nel sindacato Papa condusse la sua battaglia politica e sociale nel Partito Comunista: fu sindaco di Lucera per 12 anni, dal 1956 al 1960 e dal 1963 al 1967, e successivamente eletto nel Consiglio Regionale. La ricostruzione della vita e dell’attività politico-sindacale di Peppino Papa e del movimento contadino nel primo e nel secondo dopoguerra è al centro del pregevole volume edito nel 2007 e curato dal segretario generale dello SPI CGIL di Capitanata, Giovanni Novelli, dal titolo “Neanche se mi uccidi – Vita di Peppino Papa”.
Durante la manifestazione di presentazione del volume “I sindaci di Lucera – dal dopoguerra all’assassinio di Aldo Moro” di Giuseppe Trincucci e Michele Conte, che si svolse il 27 ottobre 2010 presso il Teatro Garibaldi, fu commemorato l’amato e indimenticabile Sindaco di Lucera, Peppino Papa.
Al tavolo dei relatori, Michele Galante, Santoro e il Sindaco di Lucera in carica, Pasquale Dotoli.
Fu accolta con tanto calore ed entusiasmo la relazione del primo cittadino Dotoli, soprattutto quando egli pronunziò il suo interessamento verso l’intitolazione di una strada a Peppino Papa. Possiamo affermare che l’istruttoria della relativa pratica è in corso.

Michele Conte



Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.