Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
EVENTI
Eventi

“Differenziare fa la differenza” premiati i migliori elaborati scritti dagli alunni delle scuole primarie
Primo posto per la scuola Leopardi, secondo posto per la scuola Parisi e terzo posto per la scuola San Giovanni Bosco. Dodici le scuole che hanno partecipato all'iniziativa

Foggia, 22.12.2011 - Premiati la mattina del 20 dicembre scorso nell’aula magna della Facoltà di Economia di via Caggese, a Foggia, gli alunni vincitori del concorso letterario “Differenziare fa la differenza” indetto dalla Bio Ecoagrim di Lucera. Ad aggiudicarsi il primo premio l’alunno della classe 5ª B Giuseppe Vallario della scuola Leopardi (leggi il tema), mentre sul secondo gradino del podio è salita l’alunna Maria Assunta Caputo della classe 5ª A della scuola Parisi (leggi il tema); terzo posto, invece, per l’alunna Michela Pia Veccia della classe 5ª D della scuola San Giovanni Bosco (leggi il tema). I vincitori si sono aggiudicati tre borse di studio. Per gli alunni della scuola del primo classificato che hanno partecipato al concorso e per la classe di appartenenza del secondo e terzo classificato è anche previsto un viaggio di istruzione a spese dell’azienda presso l’impianto Nappi Sud S.P.A. di Battipaglia, che riceve la raccolta differenziata multimateriale (plastica, carta e cartoni, alluminio e acciaio), la seleziona e la condiziona in balle pronte ad essere inviate ad altre aziende che provvedono al loro riciclo, attività che da giugno 2012 verrà svolta anche dalla Bio Ecoagrim nel suo impianto di compostaggio a Lucera, e a seguire visiteranno la Città della Scienza. Una manifestazione apprezzata da bambini, insegnanti e genitori che hanno festeggiato con l’azienda l’arrivo del Natale alla presenza di Babbo Natale, clown e trampolieri che hanno intrattenuto i bambini prima della premiazione.
«Con la loro semplicità, i loro disegni e le loro riflessioni i bambini – spiega Stefano Montaganoci hanno fatto sorridere, ma ci hanno anche dato una grande lezione di vita esprimendo una sensibilità che pochi tra noi adulti purtroppo hanno. Scegliere tra i tanti lavori pervenuti è stato davvero difficile, segno tangibile che le scuole compiono quotidianamente un grande lavoro di informazione e di sensibilizzazione. Un lavoro che abbiamo voluto premiare e riconoscere pubblicamente. Proprio alle scuole San Ciro, Santa Chiara, Garibaldi, Catalano, San Giovanni Bosco, Pascoli, San Pio X, Vittorino da Feltre, Leopardi, Parisi e Manzoni-Montessori, vogliamo dire una grande “grazie”, perché ci hanno dato la possibilità di essere un’azienda attiva e attenta all’educazione ambientale delle nuove generazioni svolgendo anche noi il nostro ruolo. Senza la partecipazione attiva degli studenti, delle insegnanti e dei dirigenti scolastici, tutto ciò non sarebbe stato possibile».

I 300 ragazzi selezionati tra i 2.600 alunni che hanno partecipato al “Bio Ecoaday 2011”, candidati all’estrazione delle borse di studio, con il loro genuino entusiasmo hanno rallegrato la giornata e applaudito con calore i vincitori ribadendo con il proprio esempio e nei propri elaborati l’importanza di svolgere la raccolta differenziata.
«Il nostro cammino di sensibilizzazione alla raccolta differenziata – aggiunge Stefano Montagano – non si esaurirà con questa manifestazione, ma è appena cominciato. Per il prossimo anno vogliamo coinvolgere altre scuole e molti più alunni. Saremo sempre in prima linea per comunicare a tutti l’importanza della raccolta differenziare, della tutela dell’ambiente e per sviluppare una coscienza ecosostenibile. Un messaggio di speranza che abbiamo voluto affidare ai bambini stessi che oggi ci hanno dimostrato di aver colto il significato e l’importanza di differenziare e sapranno diffondere questo messaggio positivo nelle proprie famiglie».

Bio Ecoagrim srl
L'ufficio stampa



Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.