‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra

AsSaggi di Ippoterapia. "A cavallo mi sento un re!"
Dal 27 giugno scorso il Centro Ippico Montaratro può accogliere i genitori che volessero iscrivere i propri figli affetti da disabilità psico-motoria a praticare l'ippoterapia, una disciplina che è riuscita a dare risultati superiori rispetto ad altre pratiche

Lucera, 30.06.2010 - Si è svolto il 27 giugno scorso, presso il "Centro Ippico Montaratro", a partire dalle ore 17:00 l'evento "AsSaggi di Ippoterapia – A cavallo mi sento un re!", che ha visto il coinvolgimento della ASL-FG, dei Comuni di Foggia, Troia, Biccari, Castelluccio Valmaggiore e dell'Associazione "Il Veliero". A volerlo ed organizzarlo Maria Rosaria Sciarrillo, presidente del Centro Ippico Montaratro; l'Associazione "Il Veliero con il presidente dott. Luigi Iorio; il coordinatore del progetto di R.E., Anna Maria Marchese; il Centro di Riabilitazione ASL di Foggia con lo psicologo dott. Mattia Pinto. Alla manifestazione sono intervenuti il Centro di Riabilitazione Equestre "Equitazione per tutti" nelle persone di Bruno Esposito, Franca e Giovanna di Soccio. Carlo Morelli è stato invece presente in qualità di vice presidente e come referente di "Endurance FISE Puglia - Centro Ippico Montaratro". Nicoletta Clicoro e Mimma Persichilli gli assistenti in campo, mentre tra le autorità istituzionali hanno garantito la propria partecipazione il prof. Urbano de Lorenzis (assessore alla cittadinanza attiva politiche sociali e giovanili di Troia), Don Luigi di Condio (assistente nazionale A.I.A. - Associazione Italiana Allevatori), Carlo Riccio (vice sindaco con delega alle politiche sociali del Comune di Castelluccio Valmaggiore) e il prof. Carlo Mansueto (vice sindaco del Comune di Biccari).

Infine, la garanzia tecnica quando si parla di equitazione: Piero Andrea Rebella, Coordinatore delle discipline Equestri ed Istruttore di 3º Livello FISE (Federazione Italiana Sport Equestri), ormai di casa presso il Centro Ippico Montaratro e che, intervistato dal Frizzo, ci ha tenuto subito a sottolineare «la grande volontà di Mauro Romano – titolare del C. I. Montaratro – sempre disponibile ad ospitare eventi così importanti». Pietro ha ricordato che non molto tempo fa «presso questo Centro si è tenuto un primo banco di prova realizzato con una équipe ed una struttura forse non perfettamente addentro all'ippoterapia. Ma fu un'occasione utile a farci accorgere che la cosa poteva funzionare meglio coinvolgendo esperienze e professionalità maggiori e creando un rapporto di collaborazione con l'Associazione di Volontariato "Il Veliero" di Foggia».

Una pratica, l'ippoterapia, che in altri luoghi e circostanze del territorio italiano ha dato i suoi risultati. Principali fruitori sono i soggetti diversamente abili da un punto di vista sia psichico che motorio. «Da questa pratica – ha rimarcato Piero – essi traggono benefici che non sono garantiti da altre terapie. Con il cavallo, si crea un rapporto talmente simbiotico da stimolare le attitudini inibite a livello psico-motorio e sfidando così le passività note nei soggetti diversamente abili».
Non uno stimolo indotto, quindi, ma del tutto naturale, perché cavallo e uomo si muovono in un rapporto armonico e con un sincronismo quasi perfetto.

Con la struttura quasi a completo, oggi il Centro Ippico Montaratro può accogliere i genitori che volessero iscrivere a questa pratica i propri figli. La manifestazione del 27 giugno scorso (conclusasi con una premiazione a bambini e ragazzi che hanno provato questa esperienza e con un rinfresco che ha coinvolto tutti i presenti in un entusiasmo molto sentito), ha detto che il Centro è pronto ad annoverare questa nuova ed interessante pratica tra quelle già esistenti in tema di equitazione. Al tutto, magari, non sarebbe male pensare di aggiungere l'idea di una masseria didattica. Il luogo è bello ed accogliente ed offre anche la possibilità di fermarsi a gustare i prodotti della pizzeria e della gastronomia di Mauro Romano.

La pratica dell'ippoterapia è approdata in Italia tra gli anni ‘60 e gli anni ‘70, diverso tempo dopo rispetto ad altre realtà. «Al suo esordio nel nostro Paese – afferma Piero – bisognava fare i conti con gli ostacoli dovuti alla resistenza o al timore dei genitori a far montare a cavallo i propri figli e al fatto che questa pratica non è stata promossa come si doveva fare». Oggi, però, «tutto sembra superato – aggiunge – perché anche la FISE è arrivata a formare gli istruttori di ippoterapia ed a "contagiare" gli enti sociali e sportivi».
La risposta di partecipazione domenica scorsa ha superato ogni aspettativa, «nonostante l'evento – tiene ad evidenziare Piero Andrea Rebella – sia stato preparato in pochissimo tempo».

Appassionato di equitazione fin da ragazzo, si è sempre detto «malato di "cavallite". Ho sempre coltivato questa passione – ha aggiunto – parallelamente al mio lavoro (l'ingegnere meccanico, ndr). Poi, a 17 anni ho avuto una disabilità provocata da un incidente con la moto che mi ha portato a perdere una gamba ed oggi uso la protesi». Un episodio «che mi ha spronato ancor più a raccogliere le sfide della vita per superare i limiti delle possibilità fisiche. Con l'equitazione devo dire che mi sono realizzato. Ho iniziato da ragazzo con l'agonismo, poi sono diventato insegnante negli anni ‘70».
Da Savona a Foggia: come mai? «Sono stato chiamato a prestare la mia esperienza presso un Centro Ippico che era in fase di crescita e che voleva decollare. Dopo un anno, ho avuto modo di mettere a disposizione del Centro Ippico Montaratro e di Mauro Romano le mie conoscenze del cavallo».
Una storia ancora lunga da raccontare per… "l'uomo che sussurra ai cavalli".
Domenica 4 luglio prossimo, intanto, ancora una volta a Montaratro è attesa un'altra manifestazione a cui non si può mancare. E allora… Tutti a cavallo!

Roberto Notarangelo

Scrivete a info@ilfrizzo.it



Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.