‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra

Sacro Ordine Costantiniano, 2 di ottobre: cerimonia di investitura
L’Ordine Sacro Imperiale Militare Nemantico Angelico Aurato Costantiniano, di San Giorgio sotto la regola di San Basilio, è il più antico ordine cavalleresco esistente, fu istituito dall’Imperatore San Costantino Flavio Giulio Valerio

Lucera, 30.09.2009 - Venerdi 2 ottobre alle ore 18:30, presso la chiesa di San Domenico a Lucera, si svolgerà la cerimonia di investitura dei cavalieri e delle dame del nuovo Sacro Ordine Imperiale Militare Nemantino Angelico Costantiniano di San Giorgio e Santo Stefano di Rito Orientale.
L’Ordine Sacro Imperiale Militare Nemantino Angelico Aurato Costantiniano, di San Giorgio sotto la regola di San Basilio, è il più antico ordine cavalleresco esistente, fu istituito dall’Imperatore San Costantino Flavio Giulio Valerio, nell’anno 312 d.C. Il numero iniziale dei Cavalieri dell’Ordine era di 50 unità; definiti “Aurati” perché tutte le loro dotazioni erano dorate (scudo, corazza e cordelliere). Riconosciuto nel 431 d.C. dal Concilio di Efeso, privilegiato dai tempi di Marziano I Augusto nel 456 d.C. amplificato nel 434 da Teodosio II e nel 530 da Giustiniano, i molti personaggi influenti della Corte di Bisanzio facevano parte dell’Ordine, e tutti i grandi strateghi entravano nelle sue file rendendo sempre più importante l’Ordine di cui il Gran Maestro erano di volta in volta gli Imperatori stessi (Basileus).

Isacco II Angelos nel 1190 riorganizza l’Ordine, in religioso militare, restaurato e riformato da Michele VIII Palailogos nel 1263, 1264 e 1270, e confermato come appannaggio dinastico della Corona Romana Bizantina e i suoi eredi nel 1450 da Costantino Palailogos, ultimo Imperatore effettivo regnante in Costantinopoli, la nuova “Roma”.
La cerimonia sarà officiata dal Vescovo Mons. Domenico Cornacchia, coadiuvato da Don Luigi Di Condio, nella Chiesa di San Domenico a partire dalle ore 18:00. Sarà presente anche il Gran Maestro S.A.R.I. Principe Luigi Maria Picco marchese di Montenero e Pola.
Al termine della cerimonia di investitura ci sarà una cena di gala, a partire dalle ore 20:30, presso il Palace Hotel di Lucera il cui ricavato sarà devoluto a favore della “Fondazione Casa di Riposo per Persone Anziane Sacro Cuore” di Casalnuovo Monterotaro.

Cenni sulla chiesa di S. Domenico

La chiesa fu edificata per volere di Carlo II d'Angiò nel 1300, sfruttando il perimetro murario di un ampio fondaco arabo. Nel corso del '700 il tempio, dall'austero stile gotico-angioino, venne radicalmente trasformato in un ricco edificio barocco attraverso la realizzazione di otto semicappelle laterali, corredate di altrettanti altari in marmo policromo ad intarsi: quattro per ogni parete laterale e in più, al centro dell'abside, l'altare maggiore (1709), il più sfarzoso di sculture e di marmi pregiati, assieme a quello della Vergine del Rosario (1728). Il coro ligneo (1640) posto dietro l'altare maggiore è ricco di intagli e di 26 piccole statue scolpite a rilievo su nitide specchiature, rappresentanti Santi e Beati dell'Ordine domenicano e, al centro, nel dossale dello stallo principale, la statuetta del Cristo legato alla colonna ad opera del maestro Fabrizio Iannulo da Monopoli.

La redazione

Scrivete a info@ilfrizzo.it



Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.