‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra

Un corso per "Ammansitori" al Centro Ippico di Montaratro
Il Corso avviato il 21 novembre, con la partecipazione massima di venti allievi, è organizzato e diretto da importanti figure professionali ed amanti del cosiddetto “mondo del cavallo”

Lucera, 22.11.2009 - Lo scorso 21 novembre ha avuto inizio a Lucera, presso il “Centro Ippico di Montaratro”, il primo Corso di formazione per “Ammansitori”, organizzato dall’Associazione Regionale Allevatori del Cavallo delle Murge (ARCM) con sede a Noci (BA). Tra il Presidente dell’Associazione, sig. Francesco Gentile, ed il Direttore del Centro Ippico affiliato alla Federazione Italiana Sport Equestri (F.I.S.E.), sig. Mauro Romano, è stata infatti sottoscritta una convenzione per la concreta attuazione.
Il Circolo Ippico ha organizzato, per conto dell’ARCM, il corso che si prefigge di concorrere alla qualificazione di figure tecniche specializzate nell’ambito allevatoriale equino. A questo ne seguirà un secondo, per “Addestratori”, e sarà diretto a coloro i quali, in stretta relazione e continuità con il presente, abbiano già conseguito la prima qualifica di “Ammansitore”, finalizzato all’Equitazione di Campagna e comprendente anche la disciplina del Salto Ostacoli, Attacchi, Dressage ed altre Arti Equestri.

Tali iniziative rientrano nell’ambito della tutela, salvaguardia e valorizzazione delle produzioni equine selezionate pugliesi della razza cavallina “Murgese”, sostenute finanziariamente dalla Regione Puglia con un contributo previsto dal “Programma regionale per gli interventi di assistenza tecnica nel settore zootecnico (ATZ)”.
I due corsi dovranno promuovere, prevalentemente, lo sviluppo delle potenzialità economico-produttive del prodotto Cavallo “Murgese”, rilanciandone il valore qualitativo sul mercato nazionale e internazionale.

Il progetto deve essere mirato ad assicurare una continuità tra la produzione di questo magnifico equide pugliese, da poco iscritto al Libro Genealogico (LG) e la sua diretta commercializzazione ed utilizzazione nei diversi campi di impiego, per valorizzare e salvaguardare la razza, non solo perché pregiato prodotto autoctono ma anche per il motivo che costituisce un prezioso tassello del patrimonio storico-culturale della Puglia.
L’atavico legame che c’è fra il “Murgese” e gli allevatori (anche della Capitanata) lo vede diretto protagonista nel paesaggio rurale dell’intera Puglia e pertanto degno di salvaguardia nell’ambito della tutela della biodiversità animale.

Il Corso avviato il 21 novembre, con la partecipazione massima di venti allievi, è organizzato e diretto da importanti figure professionali ed amanti del cosiddetto “mondo del cavallo”, come il sig. Pierandrea Rebella, Istruttore F.I.S.E. III Livello; il sig. Carlo Morelli, Maniscalco diplomato presso la Scuola di “Mascalcia” di Grosseto ed il dott. Gian Luigi Colomba, Psicologo specializzato in riabilitazione Equestre.

La redazione

Scrivete a info@ilfrizzo.it



Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.