‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra

Il Leo Club ci vede bene contro la cecità
Venerdì 7 marzo, dalle 20:00, in scena al Cine Teatro dell’Opera murialdina “La Serata di Solidarietà” per prevenire e ridurre il fenomeno della cecità, in particolar modo nei paesi economicamente e tecnologicamente più disavanzati

Lucera, 05.03.2008 - Guardare serve per vedere, vedere per capire, capire per imparare.
Lo sosteneva, poco meno di cinque secoli fa, il genio indiscusso di Leonardo da Vinci. Come che sia in pochi sanno coglierne il significato più recondito.
Può soccorerci, magari, la campagna internazionale “Sight First II”, una progettualità recepita dal Lions Clubcittadino e più ancora dai Leo, così da diffondere la consapevolezza del fatto che, ogni minuto, un bambino ci rimette la vista. E mezzo milione di loro non ne disporranno più alla fine dell’anno.
Da una stima recente, non meno di 37 milioni di persone si pongono a rischio cecità, anche in presenza di casi ben reversibili e prevenibili.
È, questa, la meditata riflessione che ha indotto Mariangela Battista, nell’ufficio di responsabile del Leo Club di Lucera, con il sostegno organizzativo del presidente in carica, Giovanni Postiglione e l’apporto dedicatovi dal dottor Enrico Scarano, a rendersi promotrice di una “Serata di solidarietà”.
Un evento pluridisciplinare, che avrà corso dalle ore 20:00 di venerdì 7 marzo, all’interno del Cine Teatro dell’Opera San Giuseppe.
Nel novero e nel numero degli artisti locali, attesi in forma singola e associata all’esibizione benefica, figurano: Nico Salatino, con una “performance” tutta personale e dall’impronta cabarettistica e Vito De Girolamo in un passaggio di recitazione attoriale.
Con questi i “Due più Due Live Music”, chiamati ad un’apparizione dal vivo, a cui faranno seguito le coreografie, a passi di danza, di Giorgia Madamma e gli spassosi “sketch” mutuati dalla pratica teatrale, in vernacolo nostrano, de “Gli Amici dell’Arte”. A fungere da presentatore della serata-spettacolo sarà Dino Russo.
Qualora il “service” lionistico godesse di quel consenso auspicato all’antivigilia, come non sempre finora avvenuto, entro il 2010 si potrà vincere la tiflosi da fiume, una menomazione dell’acutezza visiva, riscontrabile in Sud America. Nel 2020 in terra d’Africa, laddove il tracoma potrà essere debellato, ma non prima nella seconda decade del nuovo millennio.
Basterà raccogliere, a tutto il 30 giugno 2008, 200 milioni di dollari. Impresa di non poco momento, possibile in virtù dell’opera sul campo di cento club modello, candidati all’iniziativa solidale.

Costantino Montuori

Scrivete a info@ilfrizzo.it



Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.