‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra

L’Associazione Lucerini di Torino lancia un Concorso Letterario sulla figura di Ruggero Bonghi
“La figura e l’opera di R. Bonghi nell’Italia Meridionale durante e dopo il Risorgimento”

Lucera, 21.10.2008 - Sulla scia del successo della prima edizione, tenutasi durante il corso dell’anno scolastico 1993-1994, che vide la partecipazione di alunni delle scuole elementari del 1° Circolo “Tommasone” e della scuola media “Dante Alighieri” di Lucera, l’Associazione Lucerini di Torino (leggi lo statuto) in collaborazione con Famiglia Dauna di Roma e Liceo Classico e Scientifico “R. Bonghi” di Lucera bandisce un concorso letterario sul tema: “LA FIGURA E L’OPERA DI RUGGERO BONGHI NELL’ITALIA MERIDIONALE DURANTE E DOPO IL RISORGIMENTO”.
Riservato agli studenti delle classi quarte e quinte delle scuole medie superiori della città di Lucera, il concorso si propone come obiettivo quello di favorire la conoscenza e l’approfondimento di eventi che hanno visto come protagonista, nel quadro storico-politico del Risorgimento, un grande uomo come Ruggero Bonghi, figlio adottivo della nostra città.
Un modo, questo, per rispolverare gli eventi passati che hanno caratterizzato la storia della nostra Lucera, una città che ha occupato nello scenario storico – a partire dai Romani per seguire poi con Federico II – posti di notevole prestigio.
Promotrice dell’ormai collaudato Premio G. B. Gifuni (quest’anno assegnato all’attore-regista Germano Benincaso) l’Associazione Lucerini di Torino ha avuto fin dalla sua nascita tra i suoi obiettivi primari quello di diffondere i valori storici, artistici e culturali della città di Lucera con la convinzione che “solo la conoscenza storica può portare ad amare e rispettare la propria terra”.
Questo concorso vuoe quindi essere un invito non solo ad approfondire la figura di un noto personaggio lucerino, ma anche e soprattutto della città in cui viviamo.
Una città, Lucera, troppo spesso svalorizzata da eventi politici prima e dalle drammatiche vicende sociali ora.

Una serie di eventi che, presi singolarmente, ci risultano innocui ma che sommati tra loro vanno a colmare di aspetti negativi la storia di un territorio che ha vissuto in passato momenti di gloria.
Quello che stiamo vivendo è senz’altro un momento che non ha fatto altro che mettere a nudo una realtà fino ad ora nascosta o, meglio, conosciuta da pochi, caratterizzata da “menefreghismo e indifferenza totale” nei confronti di una città che non appartiene al Sindaco o a chi come lui l’amministra, ma a tutti i cittadini che ci vivono.
“Che ove speme di gloria agli animosi intelletti rifulga ed all’Italia, quindi trarrem gli auspici”.
Così scriveva Foscolo in una delle sue opere più importanti, “Dei sepolcri”: “Le tombe di grandi glorie, contemplate da persone di animosi intelletti servono come esempio per chi spera in una nuova gloria per l’Italia”.
Queste parole possono essere un valido invito a risvegliare gli animi ormai assopiti di coloro che vivono in questa città che, sempre più, si addentra in un tunnel oscuro nel quale l’uscita appare come un punto luminoso difficile e addirittura infinito da raggiungere.

Il regolamento del concorso

Art. 1 - Il concorso è riservato agli studenti delle classi quarte e quinte delle scuole medie superiori della città di Lucera e si propone di favorire la conoscenza e l’approfondimento di eventi che hanno visto protagonista un grande uomo, figlio adottivo della nostra città, nel quadro politico e storico del Risorgimento, nel convincimento che solo con la conoscenza storica si può amare e rispettare la propria terra.
Art. 2 - L’elaborato, realizzato secondo la veste letteraria liberamente scelta del racconto breve, della lettera personale, del dialogo, del monologo, e non più lungo di cinque cartelle da trenta righe di 90 battute ciascuna, dovrà pervenire entro il 31 gennaio 2009 alla sede dell’Associazione Lucerini di Torino, in via Moretta 57/A – 10139 Torino, su supporto magnetico in formato PDF o, in mancanza, su supporto cartaceo.
Art. 3 – Ogni concorrente, pena l’esclusione, potrà presentare un solo elaborato.
Art. 4 – L’elaborato, pena l’esclusione dal concorso, non dovrà riportare alcun dato che possa far risalire all’autore e dovrà essere spedito in busta chiusa insieme ad altra busta, anch’essa sigillata, nella quale sarà inclusa una scheda riportante i seguenti dati:

• Nome e cognome dello studente
• L’ istituto di frequenza, la classe e la sezione
• Nome e cognome del docente che lo ha seguito nella ricerca
• Sulla busta esterna dovrà essere riportata la seguente dicitura: “Concorso letterario su Ruggiero Bonghi”.

Art. 5 – Una commissione appositamente costituita valuterà, a suo insindacabile giudizio, gli elaborati e compilerà la  graduatoria dei concorrenti.
Art. 6 – Gli elaborati non verranno restituiti e rimarranno in dotazione dell’Associazione Lucerini di Torino come documentazione (nel rispetto comunque della legge sui diritti d’autore).

Art. 7 – A tutti i concorrenti e a tutti i docenti che avranno seguito gli studenti nella ricerca, sarà consegnato un diploma di partecipazione.
Art. 8 – Ai primi tre classificati, a livello cittadino, sarà offerto in premio dall’Associazione Lucerini un soggiorno di cinque giorni a Torino in occasione della Fiera del Libro, edizione 2009, con possibilità di visita alla Fiera oltre che ad alcuni dei più bei monumenti e musei della città (Museo del cinema, Museo Egizio, Museo del Risorgimento, Palazzo Reale, ecc.).
Agli stessi dalla Famiglia Dauna di Roma sarà offerto un volume di storia moderna o contemporanea tra i più significativi di ieri o di oggi.
Gli elaborati saranno pubblicati sul periodico dell’Associazione Lucerini “Luceria 2000”.
Art. 9 – Per i vincitori non maggiorenni, ferma restando la necessità dell’autorizzazione dei genitori alla trasferta a Torino, si assicura la massima attenzione: i giovani saranno costantemente accompagnati, dal momento dell’arrivo a Torino sino alla ripartenza per Lucera.
Sarà in ogni caso stipulata, per i tre vincitori, un’apposita assicurazione per tutto il periodo della trasferta.
Art. 10 – Ai sensi della legge 675/96 si comunica che tutti i dati personali dei concorrenti, dei quali l’Associazione Lucerini di Torino, la Famiglia Dauna di Roma e il Liceo “R. Bonghi” di Lucera, verranno in possesso, saranno usati solo per quanto attiene al Concorso su Ruggero Bonghi.
I dati raccolti non verranno in alcun caso comunicati o diffusi a terzi per finalità diverse da quelle del concorso.
Art. 11 – I concorrenti, con l’invio degli elaborati, accettano incondizionatamente il presente regolamento.

Michele Nardella

Scrivete a info@ilfrizzo.it



Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.