Cartoline



Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
ATTUALITÀ
Attualita'
Salviamo i talenti del territorio con la "Talent House"
Gerardo Fascia: ««Il capitale umano sono le intelligenze del territorio, che però stiamo perdendo: quelle sono le vere infrastrutture»

Lucera, 18.06.2021 – Si è svolto a partire dalle ore 17:30 dello scorso 16 luglio presso Palazzo Belvedere in via D’Auria 15 l’evento inaugurale dell’innovation hub “Talent House”, al quale sono intervenuti l’Onorevole Mario Furore, europarlamentare, il vicesindaco di Lucera Carolina Favilla, l’assessore alla Cultura del Comune di Lucera Antonella De Sabato, la vicepresidente di Confcooperative Puglia Carla Calabrese, il responsabile A.R.T.I. Puglia (Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione) Marco Ranieri ed il presidente della cooperativa “Prometeus”, impresa sociale di Lucera, nonché responsabile del progetto Gerardo Fascia. A moderare l’incontro è stato Marco Esposito della libreria Kublai (partner del progetto).
“Talent House” rientra nell’iniziativa della Regione Puglia “Luoghi Comuni”, e la società cooperativa “Prometeus” si è vista assegnare in seguito alla partecipazione all’avviso n. 24 di tale programma lo spazio pubblico di titolarità del Comune di Lucera denominato “Palazzo Belvedere”, da adibire a cross contamination hub, ovvero un luogo fisico attrezzato che col supporto di uno staff specializzato faciliti la connessione tra diversi soggetti individuali e collettivi in possesso di specifiche competenze, conoscenze ed abilità: il fine è quello di favorire il coworking ideativo tra soggetti operanti in settori diversificati per promuovere iniziative progettuali ed imprenditoriali in molteplici ambiti, quali creatività, cultura e recupero dei mestieri tradizionali e delle tradizioni locali in chiave turistica, contribuendo in questo modo allo sviluppo territoriale dell'area di Lucera e dei Monti Dauni.

Favilla ha spiegato che tale iniziativa è stata una vera opportunità per la città ed il territorio, dal momento che i piccoli Enti in particolar modo e soprattutto quelli in dissesto come il Comune di Lucera hanno difficoltà a promuovere questo tipo di attività e spesso, dunque, spazi come il Palazzo Belvedere restano inutilizzati. Proprio il vicesindaco, infatti, ha seguito l’iniziativa sin dalla fase di progettazione e non ha mai fatto mancare il suo supporto a chi ha inteso portarla avanti. Allo stesso modo, Furore, dopo aver ricordato che l’Europa offre numerose risorse anche a livello di fondi a gestione diretta, ha sottolineato che simili idee vanno incentivate in particolare in un periodo difficile come questo, in cui è sicuramente un atto di coraggio tornare nei luoghi d’incontro e di aggregazione. Anche l’assessore alla Cultura De Sabato ha assicurato che non farà mai mancare il suo supporto e che non vede l’ora di promuovere progetti ambiziosi come quello già presentato. Ranieri, poi, si è detto entusiasta nel parlare di politiche giovanili ed innovazione sociale, dato che è un esperto del settore e da anni ormai si occupa di ciò, mentre Calabrese ha voluto ricordare che Confcooperative Puglia include anche Federcultura, la quale consente di fare della cooperazione il proprio mestiere ed attraverso questa di incentivare, appunto, la cultura. «Il capitale umano sono le intelligenze del territorio – ha evidenziato invece Fascia –, che però stiamo perdendo: quelle sono le vere infrastrutture». Passando poi ad illustrare a grandi linee la sua idea, l’operatore di sviluppo locale ha spiegato, tra l’altro, che l’obiettivo principale è quello di mappare le competenze trasversali presenti sul territorio per metterle in un secondo momento in evidenza; inoltre, si prevede di promuovere iniziative culturali e corsi di formazione, che dovrebbero partire già a settembre e finalizzati a far sì che chiunque ha dei talenti abbia anche delle opportunità.

Greta Notarangelo

Dite la vostra sull'argomento

Il Frizzo è su Facebook


SATYRICON

Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento
Il Sommelier

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.