‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
TEATRO

All'Oda Teatro con "Quarantatretramonti"
Ispirato al capolavoro della letteratura per l’infanzia dal titolo “Il Piccolo Principe” scritto da Antoine Marie Roger de Saint-Exupéry

Foggia, 31.03.2006 - Domenica 2 aprile alle ore 11:30 e alle ore 18:00, ultimo appuntamento della stagione di Teatro per famiglie dell’ODA TEATRO con lo spettacolo “Quarantatretramonti”, ispirato al capolavoro della letteratura per l’infanzia dal titolo “Il Piccolo Principe” scritto da Antoine Marie Roger de Saint-Exupéry. In scena la compagnia “I Teatrini” di Napoli diretta da Giovanna Facciolo, che ne cura anche la drammaturgia. Tre attrici evocheranno i personaggi della fantastica storia che ha commosso generazioni intere di lettori.

Drammaturgia e regia di Giovanna Facciolo
Cura del movimento diMariachiara Raviola, Paola Carbone
Scene e costumi diCarla Vitaglione, Anna Paola Bartolomeo, Daniela Salernitano
Luci di Carmine PierriAssistenza tecnica di Antonio Gatto
con Giulia Pica, Annalisa Vozza, Marco Montesano

Età consigliata: dai 6 anni

“Questa è una storia caduta dal cielo
di un incontro e di un addio
di un aviatore e di un principe piccolo
di un mondo lontano e di uno vicino
di un bambino che diventa grande
e di un grande che torna bambino
due angeli sì, caduti dal cielo
lontani, simili”

“In un luogo remoto, sospeso nell’universo, prendono vita, arrivando forse da altri pianeti, tre esseri vivaci, un po’ angeli e un po’ bambini, e con loro prende forma una storia, quella dell’Aviatore e del Piccolo Principe. Giochi di scale propongono equilibri divertiti e ironiche trasformazioni. Delicate sospensioni di oggetti dichiarano i personaggi evocati. Si gioca col movimento e le parole, i ritmi e le forme, con le luci e con le ombre per “rifare” e “ridisegnare” personaggi fragili e soli, grotteschi e commoventi.
Una storia che parla di sentimenti sottili, che non fanno rumore, capaci di insegnare: la voglia di un amico, la nostalgia, lo stupore e l’amore per le piccole cose che da adulti non si guardano e non si sentono più.
E i tre angeli - bambini sono pronti a sparire nel loro “disegno” finale, come quello del magico libro, per lasciare solo due tracce: una stella e una giacchetta… tracce di nostalgia nel cielo blu”.
Per informazioni: 0881/7663147-634382 oppure visitare il sito web: www.odateatro.it

Per l’ODA TEATRO-Cerchio di Gesso
L’Ufficio Stampa - Giovanna Maffei

info@ilfrizzo.it



Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Oggetti smarriti
Newsletter
F.A.Q.