Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
LA LINGUA BATTE DOVE IL DENTE DUOLE

Una pagnotta bruciata?

Ci starebbe approntando una nuova maggioranza a Palazzo Mozzagrugno

Lucera, 25.05.2021 - A quanto pare starebbe per saltare l'operazione tutoliana avviata CON quattro consiglieri di maggioranza che hanno sfiduciato il sindaco di Lucera Giuseppe Pitta. Un'operazione "appetitosa" specie per i cavalli di ritorno che la scissione post-Tutolo aveva portato alle elezioni tra l'estate e l'autunno dello scorso anno.
I primi scricchiolìi della maggioranza con Pitta sindaco si sono avvertiti con l'uscita di Rossella Travaglio dalla lista degli Agricoltori per aderire al gruppo di Tonio De Maio. Poi, la lettera di sfiducia presentata in pieno Consiglio Comunale da Vincenzo Checchia per conto del gruppo "CON Lucera" che vede insieme, oltre al cognato dell'ex sindaco Tutolo (Vincenzo Checchia, appunto), Francesca Niro, Raffaele La Vecchia e Francesco Aquilano. A quel punto, per mettere al sicuro la caduta di Pitta, diventava importante l'apporto dell'opposizione per raccogliere le firme necessarie e mandare a casa il primo cittadino dopo appena sette mesi nonostante quest'ultimo avesse portato a termine l'intricata questione del bilancio stabilmente riequilibrato.
Ma a quanto sembra alcuni della minoranza avrebbero risposto, ai loro colleghi di banco che spingevano per quelle firme, quale fosse il progetto post-firme sentendosi rispondere: ...poi vediamo.
Eh, no! Vediamolo ora!
Non sono in pochi, anche tra i cittadini bene informati, a pensare che il tentativo di silurare Pitta nelle modalità messe in campo rappresentassero una vera "vigliaccata".
E allora tra le fila dell'opposizione ci sarebbe stato chi si è chiesto quali fossero le reali motivazioni "politiche" di tale gesto, ma senza ricevere risposta se non quelle (poco convincenti, invero, soprattutto considerato che Pitta non ancora si è avviato e dopo alcuni mesi già si vede presentare il conto di una crisi che non trova molte giustificazioni).
Si potrebbe addebitargli di aver sbagliato l'approccio o chissà cos'altro, ma arrivare a chiedere la sua ritirata (in politica in questi casi si parte con un invito alla riflessione, non con la ghigliottina) in così poco tempo può significare (questo è quel che è apparso) soltanto essere stato usato.
Per cosa?
E allora accade che, secondo voci insistenti, Antonella Matera (Agricoltori per Lucera) lascia la maggioranza per raggiungere "Lucera 2.0" tra i banchi dell'opposizione... Ma accade pure che Pasquale Colucci (sempre secondo quelle voci ed anch'egli eletto nella lista degli Agricoltori) si sarebbe reso indipendente facendo capire che quel progetto di sfiduciare Pitta non convince... E allora se dovesse succedere che altri quattro consiglieri di opposizione (Raffaele Iannantuoni, Angelo Franco Ventrella, Giuseppe De Sabato e Antonio Buonavitacola) non ci starebbero a prestare il fianco (la firma) per fare tornare in auge quel Tutolo che in cinque anni (+ uno) ha fatto dichiarare fallimento al Comune di Lucera (e Pitta in pochi mesi ci ha messo la pezza, pur se soggetta a verifica nelle cuciture), ecco che il sindaco di Lucera si ritroverebbe nuovamente con una maggioranza di 15 a 10.
Se dovessero trovare conferma queste voci, il progetto "CON Tutolo" più che "CON Lucera" fallirebbe miseramente. Proprio come "CON Tutolo" fallì il Comune di Lucera.

Il Frizzo

 
Per la pubblicità
in questo spazio
scrivi alla redazione

SATYRICON

Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.