‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra

“Regata del Gargano”: ci siamo
La partecipazione di sponsor di rilevante visibilità è una ulteriore conferma del livello raggiunto dall’iniziativa nel panorama delle attività agonistiche svolte in Adriatico

Vieste, 08.09.2006 - «Vento, vento e vento è quello che ci si aspetta per la Regata del Gargno». Con queste parole Raffaele Ricci, presidente dell’VIII Zona della Federazione Italiana Vela, ha inaugurato la XIV edizione della “Regata del Gargano-Pizzomunno Cup-Trofeo Inside Baia dei Venti-Trofeo Frattarolo”.
La regata, organizzata dalla Lega Navale Italiana - Sez. Manfredonia, conta quest’anno la partecipazione di cinquanta yacht provenienti, oltre che da tutti i circoli della Puglia, anche dall’Abruzzo e dalle Marche. Inoltre, la gara è valida anche come 18ª tappa del “Campionato zonale d’Altura”, nella quale si sfideranno i vincitori delle regate internazionali Brinidisi-Corfù e Tricase-Fanos-Tricase dello spessore di Tex Willer Sciunana, armata da Ines Montefusco, Faust X2, armata da Ernesto Somma, e l’outsider Dolce imbroglio di Modesto Accardo.
La regata è composta da tre prove. Si parte l’8 Settembre con la regata a bastoni, un percorso di 6 miglia su boe articolato in due prove, valevole per il  “II Trofeo Inside Baia dei Venti”; si prosegue il 9 con la classica “Pizzomunno Cup”, a classifica unica, che parte da Manfredonia per arrivare a Vieste e doppiare il capo il giorno successivo, con una rotta di complessive 50 miglia, valevole anche come 18ª tappa del “Giro di Puglia” a vela e terza tappa del “Campionato di vela di Grande Altura”.
Le categorie ammesse alla gara sono quattro, per un totale di sedici trofei: Minialtura, Crociera/Regata, Crociera e Diporto. Sarà determinante per la vittoria non solo la bravura e la competenza tecnica degli equipaggi, ma anche il vento che, nella Regata dei misteri della montagna sorprende sempre. «Non è mai capitato – racconta Lorenzo di Candia, presidente della Lega Navale di Manfredonia – che un’imbarcazione abbia ottenuto per due volte consecutive la vittoria. Le tipologie sono diverse: i J24 hanno vinto tutto l’anno scorso, quest’anno è davvero un’incognita».
Gaetano Soriano, armatore di EDB-Jebedee che, nella precedente edizione ha fatto incetta di coppe, nella categoria minialtura non si scoraggia: «Ritentiamo perché questa è una regata unica: alla bellezza del paesaggio – dice – si coniuga l’incognita delle correnti ascensionali e non è detto che siano le barche più grandi ad avere la meglio».
Intanto, al porto di Tramontana di Manfredonia sono arrivate quasi tutte le imbarcazioni ed è un fibrillare di sartie e vele, di allenamenti e concentrazione per la sfida che chiude l’estate.
Non manca BluX, armata da Gianfranco Cioce, reduce dal successo internazionale della  Bari-Dubrovnik, ma neppure Rubin di Mimmo Damiani e Novecento di Giuseppe Bellomo. Tra le big dell’altura si sono iscritte X-Blu di Giuseppe Ciaravolo, Jadran III armata da Sylos Labini e Le Cocò di Ludovico Pennetti. Fanno agguerrita eco gli armatori dei Surprise, categoria che quest’anno ha visto trionfare i pugliesi durante il campionato nazionale. Fanno bella mostra di sé gli yacht da crociera che non per questo sono meno competitivi: tre i Dufor 40, stazzati per la gara.
Il comitato di regata sarà, anche per questa edizione, presieduto da Raffaele Marinelli, consigliere nazionale della Federazione Italiana Vela, coadiuvato da Raffaele Ricci, presidente dell’VIII zona, Maria Luisa D’Ippolito, Mario Frattarolo, Giusi Murgo e Giovanni Lombardi. Ai controlli di stazza, che potranno avvenire prima durante e dopo la regata, è delegato Luigi de Pace.
La Pizzomunno Cup gode dei patrocini della Regione Puglia, della Provincia di Foggia, dei Comuni di Vieste, Manfredonia, Mattinata e Monte Sant’Angelo, del Compartimento Marittimo di Manfredonia, della Comunità Montana del Gargano, del Parco Nazionale del Gargano, del Touring Club Italiano e del Coni di Foggia.
La partecipazione di sponsor di rilevante visibilità, tra cui la Gaudianello Acqua Leggera (fonti Monticchio), la Inside Marine, la banca San Paolo Leasint e la T.B.S. (abbigliamento e calzature per la vela), è una ulteriore conferma del livello raggiunto dall’iniziativa nel panorama delle attività agonistiche svolte in Adriatico.

L’ufficio stampa
e-mail: info@regatadelgargano.it
addettostampa@regatadelgargano.it



Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Oggetti smarriti
Newsletter
F.A.Q.