Lucera in cartolina



Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
SPORT
Sport
L’Ajax ed il trionfo della bellezza
Quella dell’Ajax non è una vittoria giunta per caso, bensì il giusto epilogo di un percorso che parte da lontano, da quel settore giovanile che, da sempre fucina di talenti, insegna ai giovani calciatori cosa significhi giocare al calcio

11.03.2019 – Nel calcio moderno in cui gli sponsor, gli ingaggi milionari ed i fatturati delle società assumono un ruolo sempre più dominante, risulta sempre più difficile assistere alla vittoria di una squadra “inferiore” su un top team, sia nei campionati nazionali che nelle competizioni europee. L’Ajax, però, nella recente partita disputata al Santiago Bernabeu contro il Real Madrid, come spiega anche Tuttosport, valevole per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League, ci ha dimostrato che Davide può ancora riuscire a battere Golia e che il bel gioco e l’organizzazione di squadra possono ancora riuscire ad avere la meglio dei singoli e delle individualità.


FONTE: Facebook

L’impresa dell’Ajax

Gli olandesi, dopo la sconfitta casalinga per due ad uno rimediata nella partita d’andata, per passare il turno ai danni degli spagnoli avrebbero dovuto compiere un’autentica impresa e, per loro fortuna, sono riusciti nel loro intento. La partita, indirizzata subito sui binari giusti grazie al goal nei primi minuti di Ziyech, verrà ricordata dagli amanti di questo magnifico sport come una delle più clamorose e spettacolari imprese sportive dell’ultimo decennio. I due assist ed il goal del serbo Dušan Tadi?, raccontati anche da Calciomercato.com, rimarranno per sempre scolpiti nella mente di tutti gli appassionati di calcio, sia per la loro intrinseca bellezza sia perché messi a segno nel tempio del calcio mondiale, in casa dell’unica squadra della storia che è riuscita a trionfare in Champions per ben tre anni consecutivi. Il percorso verso la finale è ancora lungo e tortuoso e dando un’occhiata alle quote della Champions League, le favorite assolute per la vittoria della competizione restano Barcellona e Manchester City ma, data l’eliminazione del Real Madrid e le difficoltà incontrate sino ad ora dalla Juventus e dal Bayern Monaco, il sogno dell’Ajax di arrivare il più in fondo possibile pare tutt’altro che campato in aria.


FONTE: Facebook

Un trionfo che parte da lontano

Quella dell’Ajax non è una vittoria giunta per caso, bensì il giusto epilogo di un percorso che parte da lontano, da quel settore giovanile che, da sempre fucina di talenti, insegna ai giovani calciatori cosa significhi giocare al calcio, nel senso più puro del termine. La sonora vittoria per quattro ad uno nei confronti dei campioni in carica del Real Madrid è frutto di ore ed ore di lavoro sul campo, di allenamenti estenuanti, di perfezionamento dei fondamentali e di costruzione dello spirito di squadra. Non è un caso che due colonne portanti della squadra olandese, De Jong e De Ligt, vestano la maglia dei lancieri da quando erano poco più che infanti. La filosofia della società olandese è tanto semplice quanto rivoluzionaria: puntare sul bel gioco, a prescindere dall’avversario, a prescindere dal palcoscenico e dalla importanza della partita. Lo scopo, da sempre, è quello di formare giovani talenti, venderli al momento opportuno, realizzare plusvalenze monstre e reinvestire i proventi delle cessioni nelle infrastrutture, nel settore giovanile e nello stadio, in assoluta controtendenza rispetto al calcio attuale fatto sempre di più da acquisti milionari e di ingaggi faraonici.

L’Ajax si è reso protagonista di una impresa che è destinata ad entrare di diritto nella storia di questo sport ed il nostro auspicio è che altre società, nell’immediato futuro, possano adottare la filosofia degli olandesi.

redazione



Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento
Il sommelier

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.