Cartoline



Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
 
LA LETTERA
Lettere al Frizzo
Antonio Chiella e il nuovo Piano Sociale di Zona: iniziamo bene!
«Come “cittadinanza” ero presente solo io; pertanto, come già prevedevo, ho rilevato l’assoluta mancanza di coinvolgimento reale dei cittadini, della diocesi, delle province, degli istituti religiosi e delle organizzazioni di altri enti di culto riconosciuti dallo stato…”»

Lucera, 23.03.2018 - «Il 22 marzo scorso alle ore 16:00 è stato avviato il percorso di concertazione e programmazione partecipata per la stesura del Piano Sociale di Zona 2018-2019. Per detto percorso, la Regione aveva previsto il termine di 60 giorni a decorrere dal 26 gennaio scorso (leggi).

Il Manifesto del nostro Ambito dal titolo “Verso il nuovo Piano Sociale di Zona” (leggi allegato n. 1) è stato pubblicato all’Albo informatico comunale solo lo scorso 15 marzo (sic!), senza un’affissione pubblica in Lucera (sic!) e soprattutto con notevole ritardo, visto che i 60 giorni scadranno tra circa una settimana!
L’invito era rivolto a “Organizzazioni Sindacali, Associazioni del Terzo Settore, ASL e la cittadinanza”.

Dalla lettura della scheda degli iscritti, erano presenti i rappresentanti del Club Archeologico, dell’Azienda di Servizi alla Persona “Maria de Peppo Serena e Tito Pellegrino”, delle Associazioni Kairos, Paidos, Murialdo Domani, Opera San Giuseppe, Famiglia Murialdo e Mondo Nuovo.

Come “cittadinanza” ero presente solo io; pertanto, come già prevedevo, ho rilevato l’assoluta mancanza di coinvolgimento reale dei cittadini, della diocesi, delle province degli istituti religiosi e delle organizzazioni di altri enti di culto riconosciuti dallo stato… (quest’ultimo è previsto dalla legislazione regionale) e soprattutto la mancanza della Relazione Sociale al 31 dicembre 2016 da pubblicarsi entro il 30 giugno 2017.

Queste cose vai a riferirle a qualche Consigliere comunale mi ha risposto il rappresentante dell’Associazione “Mondo Nuovo” in luogo del Presidente del Coordinamento al quale mi ero rivolto. Le persone e gli altri soggetti non vengono mi è stato risposto dall’Assistente Sociale Serafina Croce.

Al termine ho comunque consegnato il mio intervento firmato (leggi allegato n. 2) al medesimo Presidente del Coordinamento Istituzionale del nostro Ambito Sociale Michele Marucci, dimostratosi in verità molto cordiale ed attento a quanto da me suggeritogli».

Antonio Chiella

 

 



Scrivete
al Frizzo

Per la pubblicità in
questo spazio
scrivi al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento
Il Sommelier

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.