Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
IN PROVINCIA
Provincia
Art. Nove – I Beni Culturali Troiani
L’appello è rivolto non solo all’Amministrazione Civica e all’Ente Diocesi, affinché giungano a specifici accordi circa i Beni Culturali, ma anche a tutti coloro che appartengono alla Civitas troiana e al territorio dell’ex Diocesi

Troia, 11.01.2015 - I Beni Culturali, sia materiali (territorio, Centro storico, opere architettoniche, musei, biblioteche, siti archeologici, quadri, ecc.), sia immateriali (tradizioni, dialetto, arti rappresentative, cucina, ecc.) sono oggetto dei nostri incontri, aperti a tutti e pubblicizzati su Facebook.
Noi sottoscrittori di questo appello, dopo diverse discussioni e incontri, siamo preoccupati fortemente della sorte dei nostri Beni Culturali troiani e del territorio al quale appartengono.
Il patrimonio culturale troiano è della nostra Comunità e deve essere tutelato e gestito dai Troiani. Questa affermazione non nasce da una bieca visione campanilistica, ma da una presa di coscienza della presente complessità della loro cura e dal rispetto della consegna di coloro i quali con passione e responsabilità l’hanno arricchito e trasmesso.
Abbiamo avuto l’incontro con la nuova Amministrazione civica (sindaco, avv. L. Cavalieri, vice-sindaco, dr. A. D’Apice, e assessore alla Cultura, dr. F. Aquilino), durante il quale abbiamo manifestato le nostre perplessità sulla gestione del territorio, del Centro storico, del Museo civico e dell’Archivio Storico e degli arredi urbani. Abbiamo auspicato la catalogazione dei Beni Culturali, privati e pubblici, secondo le disposizioni ministeriali.
Auspichiamo che vengano riallacciati rapporti proficui e sinergici con l’Ente Diocesi, rapporti interrotti durante la passata gestione amministrativa.
Abbiamo avuto un incontro con il Presidente del Capitolo con-Cattedrale di Troia, don Leonardo Catalano, al quale abbiamo espresso le nostre perplessità sul modo di gestione del nostro patrimonio ecclesiastico. Abbiamo notato una discrepanza tra responsabilità del ruolo e pratica gestionale, che noi consideriamo fonte di rischio per la tutela e la cura di nostri Beni Culturali. L’incontro col Presidente, don Leonardo Catalano si è concluso col proposito che, per tutte le iniziative riguardanti i Beni Culturali Ecclesiastici della nostra comunità, si abbia maggiore sensibilità nel rispettare il luogo al quale il Bene appartiene, gli Enti responsabili (il Capitolo con-Cattedrale, gli Archivi Capitolare e Vescovile, gli Uffici della Curia troiani) e si prendano decisioni condivise.
L’appello è rivolto non solo all’Amministrazione Civica e all’Ente Diocesi, affinché giungano a specifici accordi circa i Beni Culturali, ma anche a tutti coloro che appartengono alla Civitas troiana e al territorio dell’ex Diocesi, alle molteplici associazioni, agli enti e privati cittadini che condividono l’urgenza di estendere organicamente l’attenzione a tutti i settori dei nostri Beni Culturali.
Art. Nove – I Beni Culturali Troiani ha la propria pagina su Facebook. La coordinatrice è Giovanna Maddalena.

I Sottoscrittori: Leonardo Altobelli, Piergiorgio Aquilino, Ermelinda Buono, Ennio Pompeo Guadagno, Giovanni Guadagno, Giovanna Maddalena, Tommaso Maddalena, Dina Roseto, Ninì Russo, Mario Tredanari, Concetta Trivisano, Armando Zurlo



Scrivete
al Frizzo

Le risposte
del Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.