Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
IN PROVINCIA
Provincia
Celenza Valfortore: Comunità Riabilitativa Assistenza Psichiatrica, a breve l’inaugurazione
A settembre l’entrata in funzione di una delle dieci CRAP di Puglia. Potrà ospitare quattordici persone. Dieci i posti di lavoro più l’indotto. Per l’inaugurazione è atteso il governatore Michele Emiliano

Celenza V.re, 16.08.2016 - È ufficiale, tra qualche settimana entrerà in esercizio la Comunità Riabilitativa Assistenziale Psichiatrica (CRAP) Il Rifugio di Celenza Valfortore. Lo scorso 21 luglio la Regione ha dato l’autorizzazione all’esercizio. «Si è trattato dell’ultimo atto che ci permette, oggi, di annunciare ufficialmente l’attivazione del servizio», dice il sindaco di Celenza, Massimo Venditti, che si è recato a Bari insieme all’assessore ai lavori pubblici, Marco Longano per la firma dell’ultimo documento del lungo iter burocratico. «La mia amministrazione è orgogliosa di quanto realizzato – sottolinea Venditti –, la struttura offrirà un servizio indispensabile al territorio ma importante anche sotto il profilo occupazionale: darà lavoro a dieci persone tra medici, infermieri, assistenti, operatori socio sanitari».
Le CRAP, come previsto dal regolamento regionale del 2014, sono destinate a persone con disturbi psichiatrici che necessitano d’intervento terapeutico-riabilitativo in regime di ospitalità extraospedaliero. Quella di Celenza è una delle dieci strutture distribuite sul territorio pugliese, e come previsto dalla norma garantirà assistenza residenziale 24 ore su 24.
La Comunità Riabilitativa Assistenziale Psichiatrica “Il Rifugio” ospiterà 14 persone, sarà gestita dal CUS (Consorzio Utilità Sociale), una Società Cooperativa Sociale con sede a Campobasso specializzata in servizi socio-sanitari e assistenziali in strutture riabilitative psichiatriche residenziali. Il via libera, a seguito dell’ultima ispezione avvenuta lo scorso mese di maggio da parte dell’ASL/FG,  è arrivato con il rilascio del provvedimento di autorizzazione all’esercizio e dell’accreditamento da parte della Regione, pubblicato  sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia n. 87 del 28 luglio 2016.
Tutto pronto, dunque, per l’avvio dell’attività. Per l’inaugurazione (la data sarà comunicata nei prossimi giorni) è atteso il presidente della Regione, Michele Emiliano. «Un grande onore per noi – sottolinea il sindaco Massimo Venditti per la prima volta un presidente della Regione Puglia farebbe visita a Celenza in un’occasione importantissima. La CRAP rappresenta un punto di arrivo per il lavoro svolto, ma è soprattutto un punto di partenza per l’economia del nostro piccolo borgo. Importante sarà l’indotto che creerà – aggiunge Venditti –. A Celenza di posti di lavoro, di attività economiche importanti non se ne vedono dai tempi delle fornaci, quando l’industria dei laterizi era fiorente, la nostra comunità era dinamica. Tanti erano i lavoratori distribuiti su più turni, così intensa la produzione che anche i bar, per esempio, restavano aperti la notte. Ero un ragazzino allora – ricorda Venditti – e lo ricordo molto bene. Con i dieci posti di lavoro della CRAP e il suo piccolo indotto, i due posti di lavoro creati con l’apertura del Nido Primavera, le opere pubbliche in cantiere si ridà ossigeno ad un’economia ed allo stesso tessuto sociale toccati e segnati dalla crisi e dall’emigrazione».

Ufficio Stampa Comune di Celenza Valfortore
Rosalia R. Marcantonio

 



Scrivete
al Frizzo

Le risposte
del Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.