Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
IN PROVINCIA
Provincia
«A Faeto si perdono finanziamenti per il museo civico ed il servizio civile»
L'ex primo cittadino del comune del Subappennino, capogruppo della lista civica "FAITE" in Consiglio comunale: «Dopo un anno, siamo al fallimento totale. Tanti annunci e nessuna concretezza, molta propaganda e assoluta incapacità di programmazione»

Faeto, 16.06.2013 - «È l’ennesima dimostrazione dello stato confusionale in cui versa l’Amministrazione comunale di Faeto» chiosa il dott. Giuseppe Cocco, ex Sindaco del centro appenninico ed attualmente Capogruppo della lista “FAITE”, a proposito dell’esclusione del Comune di Faeto dai finanziamenti regionali per il museo e per il servizio civile.

«La Regione Puglia – puntualizza il dott. Cocco – ha messo a disposizione ben 25 milioni di Euro per i musei pugliesi con fondi Fesr. Il Comune di Faeto si è candidato per la tipologia dei musei in corso di attivazione, alla quale hanno partecipato solo 63 Comuni. Ebbene, il Comune di Faeto si è classificato solo 46esimo, perdendo il diritto al finanziamento, riservato ai primi 24 classificati. Cosa gravissima, se si pensa che sono stati già impiegati per l’allestimento del museo civico circa 50.000 Euro e che ogni mese viene pagato con ben 1.300 euro un addetto per la catalogazione».

Ancora più disastrosa, secondo l’ex primo cittadino del comune faetano, la sorte toccata al finanziamento per il servizio civile.

«Qui l’Amministrazione ha ricevuto una solenne bocciatura: il progetto presentato è stato respinto in istruttoria perché carente di una semplice dichiarazione di corrispondenza al vero dei dati in esso contenuti e per l’assenza, incredibile, dei curricula dei formatori specifici».

«Dopo un anno – conclude Cocco – siamo al fallimento totale. Tanti annunci e nessuna concretezza, molta propaganda e assoluta incapacità di programmazione. Faeto ha urgente bisogno di un governo autorevole ed efficiente, che sappia innescare la marcia per la crescita della nostra comunità».

Il Frizzo



Scrivete
al Frizzo

Le risposte
del Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.