Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
IN PROVINCIA
Provincia
Accade al Comune di San Severo. Altrove?
Lo ha messo bene in evidenza anche su Facebook il sindaco della città Diomedea, mostrando un coraggio senza precedenti: «Meglio perdere consensi da parte di persone scorrette ma non deludere sia i dipendenti comunali corretti e ligi al loro lavoro, che pur ce ne sono, sia la Cittadinanza che ha concesso la propria fiducia conferendo il mandato al Sindaco»

San Severo, 28.06.2013 - Il post sul social network è di alcuni giorni fa ed ha un titolo che non lascia dubbi di sorta: "Per la dovuta trasparenza". La vicenda coinvolge presunti discussi comportamenti da parte del personale dipendente di Palazzo Celestini, dal più titolato a scendere di categoria. Ecco come commenta e tratta il caso il primo cittadino Gianfranco Savino.

«Su espressa richiesta e segnalazione del sottoscritto, la responsabile e coordinatrice della III Area, quella del Personale, ha inviato a tutti i dipendenti una comunicazione del seguente tenore: "Si rammentano ai dipendenti comunali gli obblighi e le responsabilità personali, disciplinari e penali, rinvenienti dalla vigente normativa sul rispetto dell'orario di lavoro e dell'orario di servizio. L'allontanamento dal proprio posto di lavoro è consentito esclusivamente se dovuto ad esigenze di servizio connesse alle proprie attività lavorative. Si attende puntuale adempimento".

Tale comunicazione fa seguito ad un precedente invito del sottoscritto Sindaco, rivolto ai responsabili delle sei Aree, ed inviato per conoscenza al Comando della Guardia di Finanza, per eventuali controlli.

So bene che interventi del genere non saranno graditi a quei soggetti che, per tanti anni, erano stati abituati a non fare il proprio dovere ma il sottoscritto, tra gli altri impegni presi con la Cittadinanza, aveva promesso anche di porre in essere quelle azioni atte a far cambiare alcune pessime abitudini, consolidatesi nel corso di lunghissimi anni, che si tramutavano oltre che in un danno erariale anche in diretto danno per gli utenti dei vari servizi e, quindi, in un danno per i Cittadini.

Giammai, precedenti Amministrazioni Comunali avevano avuto il coraggio di fare cose del genere per timore di… perdere consensi e voti! Personalmente ritengo che un Amministratore che si rispetti deve, invece, a qualsiasi costo, mantener fede agli impegni presi con i Cittadini e fare in modo che illegali ed illegittime pessime abitudini, radicatesi nel corso degli anni, da parte di diversi dipendenti comunali, pagati dai Cittadini, per svolgere il proprio servizio, vengano sradicate ed ove dovessero ulteriormente perpetuarsi, vengano punite come per legge.

Meglio perdere consensi da parte di persone scorrette ma non deludere sia i dipendenti comunali corretti e ligi al loro lavoro, che pur ce ne sono, sia la Cittadinanza che ha concesso la propria fiducia conferendo il mandato al Sindaco».

Il Frizzo



Scrivete
al Frizzo

Le risposte
del Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.