Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
IN PROVINCIA
Provincia
Lesina Marina e la proposta di Anna Di Gioia
«Sarebbe possibile pubblicare degli aggiornamenti più frequenti sulla vicenda, magari in giorni prefissati, ora che le tre delibere regionali dovrebbero rappresentare una svolta?»

Lesina Marina, 08.08.2013 - La notizia delle tre delibere regionali del 2 agosto 2013, circa gli interventi per mitigare il dissesto idrogeologico a Lesina Marina, è stata accolta con grande entusiasmo da tutti: proprietari, commercianti, operatori turistici e villeggianti in zona. In alcuni lidi del posto ci sono stati brindisi augurali e un clima speranzoso sta caratterizzando quest’ultima fase di vacanze lesinesi. Un’estate che sta trascorrendo tranquillamente e senza eccessivi cali di presenze dovuti ai tempi critici, come invece sta accadendo in altri posti d’Italia. E il dato fa ben sperare e lascerebbe addirittura ipotizzare un boom di presenze se anche quei sedici stabili contenenti i circa cinquecento appartamenti, tuttora inagibili, fossero normalmente abitati nei mesi estivi. Purtroppo per quest’anno non è stato possibile, chissà se prossimamente per quelle abitazioni e per i loro proprietari non cambi finalmente qualcosa, stavolta definitivamente?
Vi proponiamo, intanto, le toccanti parole di una nostra lettrice e proprietaria di uno di quegli appartamenti citati, che nel ringraziarci per l’interesse da sempre mostrato dal Frizzo per l’annosa vicenda, fa un’interessante proposta. Queste le parole di Anna Di Gioia: «Egregio Direttore, Le scrivo queste poche righe per ringraziarLa dell’attenzione costante che dedica al problema del dissesto idrogeologico di Marina di Lesina. Io e la mia famiglia siamo proprietari di un appartamento in un residence ancora inagibile, e non so più da quanto tempo non mettiamo piede a casa nostra. Tra “campi prove”, sondaggi, verifiche, decreti e ordinanze sono passati anni. Può darsi che alla fine tutto si risolva, ma chi ci ripagherà del tempo perso in cui non abbiamo potuto usufruire della nostra casa? Nessuno può capire che dolore si provi a vedere un proprio bene solo da lontano perché non ci puoi entrare. Infatti se ci entri devi farlo “mordi e fuggi” come se fossi un ladro. E molti proprietari di quegli appartamenti sono di Lucera. Spesso abbiamo notizie su ciò che c’è di nuovo sulla vicenda dal vostro giornale che io personalmente seguo sempre. Un grazie di cuore lo rivolgiamo a Deborah Testa che ha condiviso con noi ogni momento di gioia e di dolore in questi anni, dando voce a chi, per il dispiacere di tanti sacrifici buttati al vento non ha più neppure quella. Caro Direttore, mi scusi se oso tanto, ma vorrei farLe una richiesta: sarebbe possibile pubblicare degli aggiornamenti più frequenti sulla vicenda, magari in giorni prefissati, ora che le tre delibere regionali dovrebbero rappresentare una svolta? Di cuore prego Lei e la Testa di intensificare l’informazione e di mantenere sempre accesi i riflettori su questa storia ventennale. Vi ringrazio in anticipo perché so che prenderete in considerazione la mia proposta».
Sicuramente la nostra attenzione sull’evoluzione delle cose sarà più frequente e minuziosa perché il futuro di Lesina Marina ci sta a cuore e ci sono tutti i presupposti per un rilancio turistico in grande stile della piccola perla del Gargano. Già venerdì 9 agosto alle ore 19:30 presso la sala ricevimenti “I due galli” in zona Torrefortore, il sindaco di Lesina arch. Pasquale Tucci, l’assessore al turismo Gianni Capuzziello e il rappresentante (eletto da cinque associazioni su sei) del villaggio di Lesina Marina, Antonio Di Giorgio, incontreranno commercianti e operatori turistici per fare il punto della situazione. Anche perché entro dicembre 2013 dovrebbe partire la gara d’appalto internazionale rivolta alle aziende con competenze specifiche nell’innovazione e miglioramento delle progettualità di base. Siamo giunti ad un punto cruciale, atteso ormai da troppo tempo, quello dei fatti e delle concretezze. È finito il tempo dei sogni e delle promesse. Le parole sono come le tante sculture in sabbia. Ve ne proponiamo una in questa pagina, tra le tante realizzate quotidianamente sulla battigia dei lidi di Lesina Marina: bellissime!
Ma prima o poi il vento le spazza via.

Deborah Testa



Scrivete
al Frizzo

Le risposte
del Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.