Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
IN PROVINCIA
Provincia
Alberona e la guerra a colpi di manifesti
All'attacco dell'opposizione di alcuni giorni fa, il sindaco Fucci risponde con stesso mezzo

Alberona, 25.08.2012 - Qualche giorno fa ci siamo occupati di alcuni manifesti, divulgati dal “Circolo politico del Centro-destra di Alberona” (leggi) per spronare l’attuale Amministrazione, facente capo al Sindaco Tonino Fucci, ad un dinamismo governativo più deciso della “res publica” alberonese. Raccogliemmo i pareri di alcuni amministratori e da subito fu chiaro che Tonino Fucci non aveva ingoiato il rospo di essere invitato a riflettere e semmai ad abbandonare Palazzo di Città. Così lunedì 20 agosto nel piccolo borgo sono circolati altri manifesti, ovvero la risposta del Sindaco a tutti i suoi concittadini. Ecco le parti salienti del testo.
«Carissimi concittadini, non ho mai affermato di avere avuto in eredità un gioiellino: è stata pura fantasia di un giornalista della testata provinciale “Il Preappennino” […] Ho avuto invece, in eredità un comune indebitato: infatti, attualmente, il Comune di Alberona non può contrarre mutui diretti, la capacità di indebitamento del nostro Comune è limitatissima; molti i problemi irrisolti in tanti anni dalla precedente amministrazione, quali ad esempio l’alienazione dei terreni comunali, la Tosap, le abitazioni di proprietà del Comune che sono state concesse in affitto, ecc. E sono consapevole, ahimè, che la risoluzione di questi problemi comporterà forti tenzioni con gli interessati. Come mai in dieci anni di amministrazione questi problemi non sono stati risolti?
ALTRO CHE GIOIELLINO… A me non sembra che Alberona perda terreno e arretri giorno dopo giorno! Nello scenario economico attuale, calcato da fabbriche che chiudono, operai e lavoratori che vengono licenziati, le famiglie faticano ad arrivare a metà mese. Che la crisi abbia raggiunto dimensioni globali è ormai risaputo. Nonostante ciò ad Alberona noto un afflusso considerevole di persone. Come non mi risulta che Alberona sia così sporca, sostenere che ci siano rifiuti di ogni genere dovunque, cassonetti strapieni in ogni angolo del paese e in campagna è CATTIVERIA GRATUITA, oltre che un’offesa all’operato dei dipendenti addetti al servizio, che sono gli stessi della passata amministrazione! Probabilmente è venuto meno l’apporto di chi si adoperava egregiamente…
Il programma estivo non è frutto di improvvisazione, perché oltre all’intrattenimento, molto spazio è stato dato all’aspetto culturale. Sono stati pubblicati e presentati tre libri. Il Premio di Poesia quest’anno ha ricevuto la “Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica”. Dal 6 al 9 settembre, con i Comuni di Pietra Montecorvino, Roseto Valfortore e Bovino, saremo impegnati nel Festival dei Borghi più Belli d’Italia (a tal proposito ci tengo a precisare che ogni Comune partecipante ha sostenuto spese pari a 10.000 euro).
Mi chiedo e Vi chiedo: tanto può essere frutto d’improvvisazione? Afine stagione saranno pubblicate le spese sostenute che sicuramente saranno inferiori a quelle degli anni precedenti… LA CHIAREZZA PRIMA DI TUTTO! Al Lavoro, questo Sindaco, CI HA SEMPRE PENSATO, CI PENSA E CI PENSERÀ! E che sarà concretizzato… A partire da gennaio 2013, con i Comuni di Celle San Vito, Faeto, Castelluccio Valfortore e Biccari, sarà gestita in forma associata la nettezza urbana. Con i suddetti paesi e il Comune di Roseto Valfortore è stato costituito un “Consorzio Forestale”: una società mista Pubblico-Privata per la gestione delle aree boschive, di cui lo statuto è in dirittura di arrivo. È stato presentato e finanziato un progetto per l’ampliamento della struttura “Dopo di Noi”, che prevede ulteriori 30 posti letto. Nel breve e medio periodo sicuramente ci saranno opportunità di lavoro per gli Alberonesi. Ed inoltre… È stato presentato, approvato e reso esecutivo il progetto per il rifacimento di Corso Vittorio Emanuele e Piazza del Popolo, i lavori inizieranno entro settembre senza alcun costo per il nostro Comune. È stato presentato il progetto di metanizzazione di Alberona, per il quale conto di ufficializzare l’approvazione, crisi nazionale permettendo, quanto prima. È stato inaugurato il centro multimediale con il progetto “Get Local”. È stato inaugurato l’Antiquarium Comunale […]. Abbiamo ottenuto i seguenti finanziamenti: Euro 1.200.000,00 euro per la frana in zona Casa municipale ed Euro 1.9000.000,00 per il completamento della rete idrica e fognante.
Mi chiedo e Vi chiedo: quale altra amministrazione è riuscita in un anno a fare lo stesso? Tutto questo in quindici mesi di attività amministrativa svolta sempre e comunque per il bene della Comunità e MAI PER SCOPI E PER INTERESSI PERSONALI […]»
.
Alcuni di questi punti, sintesi dell’operato della nuova amministrazione di Alberona, il Sindaco Fucci ce li aveva già anticipati nel corso dell’intervista di una settimana fa, ma questo scritto, affisso sulla bacheca comunale e sui vari punti di affissione del paese, è un resoconto aperto a tutti affinché chiunque possa avere le idee chiare su quanto è stato fatto. In ogni caso gli animi non si sono ancora placati e dall’alto del Circolo Politico Centro-Destra di Alberona così tuona l’ex sindaco di Alberona, dott. Giambattista Forgione, alla lettura di quanto sopra: «A mio avviso il Sindaco con questo manifesto non ha dato risposte esaustive alle nostre osservazioni. Intanto una qualsiasi cosa per essere inaugurata deve essere progettata, realizzata e completata. L’Antiquarium Comunale e il “Get Local”, che lui dice di aver inaugurato, erano già pronti all’epoca della nostra amministrazione, soltanto per una questione di tempo non abbiamo potuto inaugurarli noi ovvero perché eravamo giunti a fine legislatura. Per quanto riguarda la metanizzazione, questo progetto affonda radici in tempi passati, addirittura durante l’amministrazione del sindaco Arturo Petti, allorquando si iniziava a parlare di espropri nelle zone interessate dal passaggio dei condotti e precisamente nelle aree vicine al cimitero. E stessa cosa vale per il rifacimento di Corso Vittorio Emanuele! In questo caso contraemmo un mutuo e definimmo il progetto per il rifacimento dei marciapiedi scegliendo perfino le piante da apporre… A questo ci riferiamo quando diciamo che c’è mancanza di progettualità e che si vive di rendita!».
Sul “Get Local”, ci dà ulteriori delucidazioni l’ex Assessore con delega alle Politiche Sociali Giovanni Codirenzi che spiega: «Noi abbiamo lasciato Palazzo di Città quando questa grande Sala multimediale era praticamente finita. Io me ne curavo personalmente. Il “Get Local”, gestito all’epoca dalla Comunità Montana, comprendeva il Centro Servizi per il Turismo, la Sala Meeting con schermo gigante per videoconferenze e una Sala con postazioni dotate di monitors. Caratteristica principale dell’opera sono le “Campane” singole di isolamento per i viaggi virtuali nelle realtà del Subappennino. Il tutto senza disturbare gli altri».
A prescindere da chi la dice cotta e da chi la dice cruda, riteniamo di fare un’osservazione: queste piccole e composte beghe politiche tra maggioranza e minoranza “l’un contro l’altro armati… di carta e penna” fanno sì che l’attenzione sul paese resti sempre desta e finalizzata alla crescita di Alberona.
Per il resto... Ai posteri l’ardua sentenza.

Deborah Testa



Scrivete
al Frizzo

Le risposte
del Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.