Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
IN PROVINCIA
Provincia
Si torna a lavorare sul dissesto idrogeologico
Si deve prendere atto che il Sindaco di Lesina, Pasquale Tucci, sta mantenendo le promesse fatte prima dell’estate 2012

Lesina Marina, 09.10.2012 - Ad estate appena terminata, si torna a parlare di Lesina Marina e del futuro di questo piccolo villaggio ai piedi del Gargano. Ebbene c’è qualche notizia positiva, che potrebbe lasciar ben sperare, soprattutto per quei sedici condomìni, la cui interdizione non è stata mai revocata ai sensi delle Ordinanze nn. 66-73 del 10/11/ 2010 e 74-81 del 11/11/2010. In data 28 settembre 2012 è stata emanata una nuova Ordinanza, la n. 61 con la quale il Responsabile del Settore del Comune di Lesina ordina:

1) di vietare il transito e la fermata in viale Plutone, a partire dal giorno 15 ottobre 2012 fino alla data di ultimazione dei lavori;
2) di installare idonea segnaletica statale a spese e cura dello “Studio tecnico di Geologia Applicata – Laboratorio Geotecnico – Impresa di geognostica nel campo delle trivellazioni e perforazioni”, impresa esecutrice dei lavori.

Che significa tutto questo? Smontiamo subito inutili allarmismi! Trattasi di piccoli passi in avanti verso la quanto mai sperata risoluzione definiva del problema “dissesto idrogeologico”. Su nomina dell’Assessore Regionale alle Opere Pubbliche e Protezione Civile e Presidente dell’Autorità di Bacino della Puglia, Fabiano Amati, ora il soggetto attuatore per effettuare le operazioni di verifica su quei sedici fabbricati prospicienti al Canale Acquarotta è lo stesso Sindaco di Lesina, Arch. Pasquale Tucci. Per le finalità di cui sopra è divenuto esecutivo il progetto di indagini geognostiche, geotecniche, geosismiche e geoelettriche con prove in situ ed in laboratorio su un “campo-prove”. Detto campo è stato individuato nello slargo di viale Plutone compreso tra i lotti 115-116-119. Si spiega pertanto la necessità di interdire viale Plutone al fine di consentire l’effettuazione dei lavori e tutelare la pubblica e privata incolumità. Insomma sulla strada di Lesina Marina, più vicina al Canale, sarà allestito un cantiere in tutta regola che prevede l’utilizzazione di sofisticate attrezzature, compresa la locazione di microcamere nel sottosuolo che possano intercettare eventuali presenze di cavità sotto terra. I lavori dovrebbero terminare prima di Natale e ad indagini ultimate, se gli stabili presi in esame non presenteranno cavità o altro fattore di pericolo, diverranno nuovamente agibili.
Questo procedimento di verifica è consequenziale a quanto fu stabilito dall’ordinanza sindacale n. 15 del 6 giugno 2012 con la quale si interdiceva il traffico veicolare nella “Zona A” (le aree a maggior rischio dissesto, per intenderci) e si istituiva un Osservatorio Tecnico Permanente Comunale continuo (h. 24) fino al 30 settembre 2012, con il compito di monitorare continuativamente l’intera area di Marina di Lesina, segnalando prontamente ogni evento o accadimento che potesse determinare un qualsivoglia pericolo alla pubblica e privata incolumità.
Si deve prendere atto che il Sindaco Tucci sta mantenendo le promesse fatte prima dell’estate 2012, allorquando fu lui il primo a tentarle tutte perché nel piccolo villaggio l’estate trascorresse in maniera relativamente normale e tranquilla. Il resto è storia attuale! Ci si sta muovendo, lentamente ma ci si muove. Speriamo bene!

Deborah Testa



Scrivete
al Frizzo

Le risposte
del Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.