‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
IN PROVINCIA

Castelluccio dei Sauri: inaugurato il Centro Visita dei Monti Dauni
Una porta sul Preappennino, struttura dotata di moderne tecnologie multimediali, filmati e angoli espositivi che forniscono ai visitatori un’ampia documentazione sul territorio

Castelluccio dei S., 04.08.2010 - È uno dei primi Centri Visita aperti, previsti per 29 comuni, grazie al progetto “Get Local” del Pit n. 10 (Progetti integrati territoriali) “Monti Dauni”, sorto per favorire lo sviluppo del turismo naturalistico-culturale nella zona.
È stato inaugurato la sera del 1º agosto scorso, nei locali messi a disposizione dal Comune di Castelluccio dei Sauri, dal sindaco Antonio Del Priore. Ad accompagnarlo l’ispiratore dell’iniziativa, il professor Giampaolo Pennacchioni, direttore scientifico della struttura dell’Osservatorio di Ecologia Appenninica, e i componenti della Giunta.
Lo scopo è quello di fornire ai visitatori un’ampia documentazione sul territorio, risorse culturali, archeologiche, naturalistiche, nonché tradizioni, enogastronomia ed eccellenze locali.
Dotato di moderne tecnologie multimediali, è stato arricchito di filmati e di un angolo espositivo nel quale non si poteva non parlare del torrente Cervaro, sito di interesse comunitario, sede naturale di un importante corridoio ecologico, e della sua ricchezza di fauna e flora.
Le campane del suono consentono di ascoltare la descrizione di ciascuna proiezione filmata (didattica, descrittiva o fotografica), proiettata su nuovissimi schermi di cui è dotato il Centro Visite.
Interessante la presenza di un microscopio, a disposizione dei visitatori che possono vedere in dettaglio i piccoli organismi viventi lungo il torrente e tentare anche una classificazione con l’ausilio di schede tecniche, fotografie, disegni, schemi.
«È la prima volta che i comuni del Subappennino vengono messi veramente in rete», ha dichiarato in proposito Del Priore. «È una tappa importante, che può avere sviluppi di grande interesse», ha aggiunto Pennacchioni.
Si tratta, quindi, di un angolo d’Italia organizzato in un itinerario proposto dai Centri Visita, alla scoperta dei riferimenti storico-culturali o naturalistici, guidati da personale qualificato che permette al visitatore di cogliere le peculiarità della zona e conoscerne gli aspetti più significativi.
Castelluccio dei Sauri, borgo oggi noto agli appassionati di equitazione per l’ippodromo, sede di gare di livello nazionale, si apre ad una platea attraverso un circuito e una struttura in rete, attraverso il portale Internet www.montidauniturismo.it, raggiungibile attraverso l’indirizzo postale: Piazza Municipio n.3 - Cap 71125, il contatto e-mail: info@montidauniturismo.it e il numero telefonico: +39.333.8609919.
Realizzati e distribuiti una dettagliata “cartoguida” e due depliants illustrativi: “Alla scoperta del territorio. I luoghi dell’uomo e della natura”, che sintetizza gli aspetti legati all’archeologia e storia, culto e cultura, natura e didattica, vacanza attiva, eventi e riti, enogastronomia; “La rete dei Centri Visita”, che offre tutte le indicazioni per raggiungere i Monti Dauni, il suo territorio e i Centri Visita di cui specifica i servizi offerti.

Comune di Castelluccio dei Sauri



Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.