‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
In Provincia
| Vai all’indice | Vai all'argomento principale |
A Faeto una luce nuova
«Nel nuovo sistema di illuminazione pubblica, evitando che accada che vi siano lampioni accesi per errore durante le ore del giorno, sono previste lampade che posseggono una durata enormemente maggiore»

Faeto, 05.06.2009 - «Il futuro delle comunità grandi o piccole sarà il risparmio energetico. Il nostro Gruppo consiliare in questi quattro anni ha fortemente abbracciato le tematiche ecosostenibili che sarebbero per il nostro paese un tesoro purtroppo ancora inesplorato dalla noiosa politica locale. Il nostro paese dovrebbe avere l’ambizione di divenire un esempio di lungimiranza e di innovazione mettendo in campo progetti seri in vari settori che altrove hanno già prodotto sensibili risultati.
Nel nostro paese abbiamo 360 punti luce circa ed una spesa legata al consumo di energia elettrica per la pubblica illuminazione e per la sua gestione davvero elevata. Si arriva a molte decine di migliaia di euro all’anno. Una cosa irrazionale per un Comune così piccolo come il nostro ed un costo ingiusto sopportato dai cittadini. Un altro spreco di soldi pubblici perpetrato solo perché la politica oltre che delle solite sterili promesse non si interessa di altro.
In questo periodo abbiamo preso contatto con alcune realtà del settore per cercare di affrontare il problema e dare al nostro paese, anche in questo settore, l’evoluzione che merita. Puntiamo a presentare ai cittadini una proposta organica che potrebbe portare ad un risparmio energetico del 60% con una forte riduzione dei costi, una migliore ed uniforme illuminazione del paese ed una drastica diminuzione dell’inquinamento luminoso. È un progetto di illuminazione eco-compatibile che sfrutterà le più recenti tecnologie per migliorare la qualità della vita dei cittadini ed assicurare la salvaguardia dell’ambiente.
Nel nuovo sistema di illuminazione pubblica, evitando che accada che vi siano lampioni accesi per errore durante le ore del giorno, sono previste lampade che posseggono una durata enormemente maggiore di quelle normalmente usate arrivando sino a 12 anni e l’impianto richiede ridotti costi di manutenzione rispetto a quelli tradizionali. Si possono risparmiare decine di migliaia di euro di soldi pubblici che possono essere destinati ai giovani anche per formare figure professionali e creare posti di lavoro concreti invece che i soliti posti da spot elettorale come quello che avviene in questi giorni nel nostro paese.
Ma dovrà essere pianificata anche la cosiddetta illuminazione artistica con la previsione di una particolare valorizzazione, con giochi di luce adatti, della Chiesa, del centro storico e dei monumenti del nostro paese. Bisogna pensare al futuro invece che lavorare per tessere le solite ambigue trame per garantirsi un posto al sole della politica locale».

Il Gruppo Consiliare
"Faeto Libera Unita Democratica"
www.faetolibera.it
faetolibera@libero.it



Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.