‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
In Provincia
| Vai all’indice | Vai all'argomento principale |
Conclusione laboratori di “ArtsTherapies” nel territorio del Gal Meridaunia
«Il progetto – spiega il presidente del Gal Meridaunia, Alberto Casoria – è stato realizzato con risorse economiche molto esigue e ha avuto un grande successo nei Comuni nei quali ha trovato attuazione…»

Bovino, 04.09.2009 - Sono stati 80 i bambini che, nei mesi di luglio ed agosto, hanno preso parte ai laboratori del progetto pilota denominato “ArtsTherapies”, un esperimento ludico sociale organizzato e promosso dal Gal Meridaunia con la conduzione tecnica della dott.ssa Marianna D’Alessio, giovane professionista originaria di Accadia ed esperta di discipline legate alla musica, canto, teatro, danza e le arti plastico-figurative in generale.
In questo primo esperimento pilota del progetto delle Arti Terapie, sono stati scelti due dei 30 Comuni dei Monti Dauni, che hanno ospitato i laboratori: quello di psico-sociodramma dal titolo “Artinscena”, al quale hanno partecipato 53 bambini si è svolto presso il Comune di Accadia con la collaborazione dell’amministrazione comunale, ed il secondo di arte plastico figurativa dal titolo “Il tuo spazio libero”, che ha visto la partecipazione di 27 bambini, a Lucera presso i locali della parrocchia di San Francesco A. Fasani guidata da don Raffaele Antonacci.
Il progetto, destinato ai bambini dai 6 agli 11 anni d’età, si è realizzato con incontri di due volte a settimana a Lucera e tre ad Accadia. Durante questi momenti, i bambini hanno potuto realizzare lavori manuali e piccole rappresentazioni in base ad un tema proposto dalla dott.ssa D’Alessio e dando ampio sfogo alla loro fantasia. Utilizzando materiali e strumenti ludici (colori, tempere, tele, cartoncini, ecc.), e in piena libertà psico-motoria, hanno espresso la loro personalità e contributo così a conoscere meglio se stessi e le relazioni tra loro stessi e gli altri bambini.
Si è trattato di un progetto vincente: alto il numero dei partecipanti, numerose le richieste di partecipazione oltre il numero massimo d’iscrizioni possibili, ottimi i risultati dati dall’analisi statistica dei questionari di gradimento compilati dai bambini a fine corso.
«Il progetto – spiega il presidente del Gal Meridaunia, Alberto Casoria – è stato realizzato con risorse economiche molto esigue e ha avuto un grande successo nei Comuni nei quali ha trovato attuazione. Oltre che essere stato un modo per far trascorrere vacanze sane e costruttive ai bambini, il progetto è stato un modo per far conoscere il Gal e le sue attività alle famiglie di questi due piccoli centri dei Monti Dauni. Ed è proprio per il riscontro positivo giunto dalle famiglie, che abbiamo intenzione di ripetere questo progetto il prossimo anno e di portarlo in altri e più Comuni della nostra area».

Ufficio Comunicazione
Gal Meridaunia



Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.