‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
In Provincia
| Leggi le altre di Provincia | Vai all'argomento principale |
In Emilia Romagna il successo dei prodotti orsaresi
Nasce una collaborazione tra le “città slow” di Bazzano (Bologna) e Orsara di Puglia

Orsara di Puglia, 19.01.2008 - I prodotti orsaresi hanno una nuova vetrina: l’Emilia Romagna. La cinque giorni di musica e degustazioni “made in Orsara” andata in scena dall’8 al 12 gennaio, nello storico locale bolognese della “Cantina Bentivoglio”, ha avuto uno straordinario successo. Nella città delle due torri, quasi per un’intera settimana, l’associazione “Orsara Musica” e il “Consorzio Produttori Orsaresi”, con la collaborazione del Comune di Orsara, sono stati protagonisti di un vero e proprio work shop musicale ed enogastronomico che ha suscitato grande interesse. All’iniziativa, oltre a una nutrita delegazione pugliese guidata dal sindaco Mario Simonelli e dal presidente di Orsara Musica Lucio Ferrara, hanno partecipato i rappresentanti del movimento “Slow Food” dell’Emilia Romagna, amministratori locali e centinaia di appassionati del connubio tra buona musica e ottimo cibo. La serata dell’11 gennaio, in particolare, è stata interamente dedicata alla cucina orsarese: cicatelli con verdure, pietanze a base di carne d’agnello, pasta fatta a mano, olio, miele e vino sono stati gli “ambasciatori” della tradizione di Orsara. Una manifestazione che ha già prodotto qualcosa di concreto: «L’Amministrazione comunale di Bazzano, una cittadina in provincia di Bologna entrata a far parte come noi del circuito “Città Slow” – spiega il sindaco Mario Simonelli –, ci ha manifestato l’interesse a sviluppare un percorso comune per la valorizzazione e la promozione dei loro e dei nostri prodotti, con iniziative da tenersi in Emilia Romagna e a Orsara di Puglia. Dopo San Mauro Torinese e Toronto, per il nostro patrimonio storico e culturale si apre dunque un’altra “finestra”».
Ma l’obiettivo più importante, quest’anno, è rappresentato dal mercato statunitense. «È così – conferma Simonelli –. New York è la vetrina più importante del mondo. Ed è lì che dobbiamo farci conoscere, far apprezzare quanto di buono produciamo. Lo faremo presto, attraverso una serie di iniziative». Lo scorso 5 febbraio, Orsara di Puglia è entrata a far parte del circuito “Città Slow”, la rete delle “Città del Buon Vivere”, una risposta alla spersonalizzazione metropolitana e alla globalizzazione senza identità. Si tratta  di un movimento con un grande seguito, un’occasione, per i piccoli centri, di valorizzare le proprie specificità e – nel contempo – di aderire a un codice condiviso di comportamenti concreti e verificabili, allargando l’attenzione dalla buona tavola, alla qualità dell’accoglienza, dei servizi, del tessuto urbano. Anche Orsara di Puglia – come tutti i centri aderenti alle Citta Slow, in qualsiasi paese e in tutti i continenti – ha sottoscritto una serie di impegni il cui rispetto sarà monitorato periodicamente.

Comune di Orsara di Puglia
Via XX Settembre
Sindaco: Mario Simonelli
www.comune.orsaradipuglia.fg.it



Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.