‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
In Provincia
| Leggi le altre di Provincia | Vai all'argomento principale |
La discarica di Cerignola promossa dalla Regione Puglia
Può entrare in funzione l’impianto innovativo del Consorzio SIA

Cerignola, 30.01.2008 - La Regione Puglia ha rilasciato l’Autorizzazione Integrata Ambientale con cui si consente l’attivazione del nuovo, e innovativo, impianto consortile per lo smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani esistente nel territorio di Cerignola e gestito dalla SIA, braccio operativo del Consorzio di Bacino Fg/4.

Si completa, così, un iter progettuale e autorizzativo avviato nel 2005 con l’inizio della costruzione dell’impianto di biostabilizzazione, selezione e compostaggio di RSU. L’investimento per la realizzazione dell’infrastruttura è stato di oltre 6,5 milioni di euro, finanziato in parti uguali dal Consorzio di Bacino e dai fondi europei del POR 2000-2006.

La portata dell’impianto, sito in località Forcone Cafiero, è di circa 200 tonnellate al giorno. L’innovativo ciclo di trattamento e produttivo, però, determina un riversamento in discarica del 30% di questa quantità. La restante parte di rifiuti viene trasformata in compost destinato all’uso agricolo e frazione secca che può essere utilizzata come combustibile per termovalorizzatori. Il principale effetto di questo ciclo è l’allungamento della vita, da 3 a 9 anni, della discarica oggi utilizzata come impianto di soccorso ed emergenza.

«Il riconoscimento dell’A.I.A. da parte della Regione determina una doppia soddisfazione da parte mia – commenta Matteo Valentino –. Come sindaco di Cerignola sono molto lieto di poter annunciare l’assoluta compatibilità ambientale dell’impianto che sorge nel nostro territorio; come presidente del Consorzio di Bacino, sono orgoglioso di poter mettere a disposizione dell’intera comunità pugliese un modello aziendale tra i più avanzati in Puglia e nell’Italia meridionale. Un risultato positivo che è doveroso condividere con i vertici aziendali, che hanno evidentemente ben operato, e con tutti i sindaci dei 9 Comuni del Consorzio, che hanno programmato e sostenuto l’investimento. Ora dobbiamo moltiplicare i nostri sforzi per arrivare in tempi rapidi alla chiusura della discarica consortile realizzata nel ‘98 – conclude Valentino – ed alla connessa installazione di un impianto per il recupero a fini energetici del biogas prodotto dai rifiuti».

Comune di Cerignola – Ufficio stampa
ufficio.stampa@comune.cerignola.fg.it



Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.