‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
In Provincia
| Vai all’indice | Vai all'argomento principale |
Monti Dauni, l’11 maggio torna “Voler Bene all’Italia”
Il Forum di Agenda 21 Locale si riunirà in tutti i paesi della Comunità Montana

Monti Dauni, 18.04.2008 - Torna anche quest’anno “Voler bene all'Italia”, la festa nazionale dei centri minori promossa per il quinto anno consecutivo da Legambiente sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica. La Comunità Montana dei Monti Dauni Settentrionali, l’11 maggio, sarà protagonista dell’evento attraverso una serie di iniziative per valorizzare le risorse storiche, il patrimonio d’arte, le tradizioni, i tesori e i talenti nascosti di diversi piccoli comuni dell’area. All’evento parteciperà anche il gruppo che da dato vita al forum di Agenda 21 Locale.
La giornata dell’11 maggio, dunque, sarà l’occasione per degustare prodotti tipici, godersi meravigliosi paesaggi e conoscere i progetti avviati dalla Comunità Montana, primo fra tutti il “Life Natura Fortore”, piano di salvaguardia dell’ambiente e delle specie animali, che ha già realizzato un intenso programma di azione e animazione lungo la Valle del Fortore.
L’anno scorso, “Voler bene all’Italia” ha fatto tappa in diversi paesi dei Monti Dauni Settentrionali: a Roseto Valfortore si discusse di dissesto idrogeologico nella sede dell’Osservatorio di Ecologia appenninica; a Pietramontecorvino furono illustrati i primi risultati degli scavi di Montecorvino svolti dall’Università di Foggia; ad Alberona, dopo la visita al borgo medievale, si parlò di energia del vento e fonti rinnovabili; a Carlantino la visita guidata alla diga di Occhito e a Castelnuovo della Daunia le Terme rimasero aperte durante tutta la giornata per accogliere i visitatori.
«La sostenibilità ambientale – dichiara Ernesto Cicchetti, presidente della Comunità Montana dei Monti Dauni Settentrionali – è uno dei punti fondamentali del nostro territorio sul quale ci dobbiamo confrontare con serietà e non più come singoli comuni, ma in un momento di alta associazione che coinvolge tutti gli enti locali». Per Cicchetti, grazie all’Agenda 21 Locale i cittadini diventano co-amministratori, in un vero processo di partecipazione e concertazione. L’anno scorso è stato approvato il regolamento del Forum, organo principale dell’Agenda 21, sede della discussione e del confronto tra gli attori sociali, economici ed istituzionali del territorio. L’obiettivo di questo organismo è quello di definire uno scenario di futuro ambientale sostenibile con la creazione di un Piano di Azione Locale che dovrà individuare le singole azioni che i vari soggetti, pubblici e privati, dovranno attuare per raggiungere l’obiettivo.
L’Assemblea si riunirà, di volta in volta, in tutti i comuni dell’area proprio per un maggiore coinvolgimento dei cittadini e delle amministrazioni locali. La Comunità Montana ha avviato il processo di Agenda 21 Locale con lo scopo di dare attuazione, a livello locale, agli accordi sottoscritti dal nostro Paese a livello internazionale in tema di ambiente e sviluppo sostenibile, nel Summit ONU di Rio De Janeiro del 1992.

Comunità dei Monti Dauni Settentrionali
Presidente: Ernesto Cicchetti
Alberona, Biccari, Carlantino,
Casalvecchio di Puglia, Castelnuovo della Daunia,
Celenza Valfortore, Motta Montecorvino,
Pietra Montecorvino, Roseto Valfortore,
San Marco la Catola, Volturara Appula, Volturino



Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.