‹‹·········


Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
In Provincia
| Vai all’indice | Vai all'argomento principale |
Farmacisti: vertenza categoria, verso la schiarita
Entro la prossima settimana la probabile soluzione: in programma vertice a tre con Regione Puglia e Asl Foggia, il “caso farmacisti” tra le priorità dell'assessore Tedesco

Foggia, 30.11.2008 - Due dei tre accapi all’ordine del giorno del vertice tenuto il 25 novembre scorso tra categoria e assessorato regionale alla sanità riguardavano i farmacisti foggiani: per l’esattezza le condizioni delle farmacie rurali (quelle che operano nei comuni con meno di 5mila abitanti) e naturalmente la vertenza della categoria per i ritardi nei pagamenti che ha accumulato in seguito al mancato rimborso dei medicinali sino a 5 mensilità per complessivi 60 milioni di euro (ricordiamo, unico caso in Puglia). Una discussione finalmente compiuta e concreta, a conferma dell’attenzione che Regione Puglia e Asl Foggia stanno dedicando a quello che ormai è stato ribattezzato come “il caso dei farmacisti foggiani”.
E proprio perché consapevoli di questa attenzione, durante la settimana dal 17 al 23 novembre l’Associazione provinciale titolari di farmacia aveva revocato lo “sciopero bianco” della categoria (insegne spente e saracinesche chiuse per metà) accogliendo senza ulteriori forme di protesta l’insediamento del nuovo direttore generale dell’Asl Foggia: affinché non venissero addebitati a lui né il peso né gli eventuali dissapori di una vertenza che viene da lontano. Una apertura al dialogo che evidentemente è stata premiata, poiché con segnali finalmente tangibili l’Atf prende coscienza del fatto che “il caso farmacisti foggiani” si trova in cima all’agenda sia della Regione Puglia sia dell’Asl Foggia.
Entro la settimana prossima – previo convocazione del presidente dell’Atf dott. Gianfranco Curato e del direttore dell’Asl Foggia dott. Ruggiero Castrignanò da parte dell’assessore regionale alla sanità dott. Alberto Tedesco – la vertenza potrebbe essere affrontata globalmente e forse definitivamente risolta: attraverso il saldo degli arretrati, la discussione sugli interessi fin qui maturati e quindi la chiusura di una incresciosa vicenda che si trascina ormai da due anni. Si ricorderà che come scadenza l’Atf si era data il 25 novembre, termine trascorso il quale l’azione da teorica sarebbe divenuta inevitabilmente pratica col ricorso a tutti i gradi di giudizio consentiti dalla magistratura. Ebbene questo termine è stato scongiurato appunto dalla ripresa del dialogo, che come detto potrebbe portare – anche entro pochi giorni – alla soluzione di una questione durata troppo a lungo. I farmacisti foggiani ringraziano, per la disponibilità e la sensibilità concretamente mostrate, sia l’assessore Alberto Tedesco sia il direttore Ruggiero Castrignanò, certi che dopo la chiusura di questa vertenza si possa tornare a dibattere costruttivamente di sanità e di assistenza e mettendo definitivamente da parte un braccio di ferro che auspichiamo non si ripeta mai più.
Ad ogni modo l’esito dell’incontro con Regione Puglia e Asl Foggia – che si terrà a Bari in data ancora da definire – verrà prontamente comunicato dall’Atf, con la speranza che la prossima nota per la stampa annunci la chiusura della vicenda e la revoca di uno “stato di agitazione” che dura ininterrottamente da circa un anno.

Associazione provinciale titolari di farmacia



Scrivete all'amico
Frizzo

Le risposte
del
Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.