Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
 
POLITICA
Politica

Plebiscito per Tutolo: verso il mandato bis
Un solo comizio in piazza Duomo durante i trenta giorni di campagna elettorale gli è bastato (e forse non doveva nemmeno scomodarsi per quello) per avere il plebiscito che si sta concretizzando nelle urne

Lucera, 27.05.2019 Fin dalle prime battute allo spogliar delle urne avviato alle ore 14:00 di oggi si è avuta immediata contezza del trend e del risultato finale che si andava delineando: una più che schiacciante vittoria del sindaco uscente-rientrante Antonio Tutolo sul principale antagonista, Michele Consalvo, candidato sindaco del centrodestra. Più o meno non pervenuti gli altri competitori, Raffaella Gambarelli per il Movimento 5 Stelle e Antonio Dell'Aquila per il PD. In alcuni casi le preferenze tra Tutolo e Consalvo erano più del doppio o addirittura vicini al triplo.

Tutolo si avvia quindi ad aggiungere altri cinque anni al suo curriculum da sindaco di Lucera rischiando addirittura di avere una maggioranza ancora più forte di quella che lascia il primo suo quinquennio: potrebbero infatti essere 18 e non 14 i consiglieri che lo sostengono nell'assise e nell'azione politico-amministrativa. E questo in teoria significherebbe dormire ancor di più sonni tranquilli rispetto al passato.

Un solo comizio in piazza Duomo durante i trenta giorni di campagna elettorale gli è bastato (e forse non doveva nemmeno scomodarsi per quello) per avere il plebiscito che si sta concretizzando nelle urne.

Tutolo deve dire grazie anche ad un centrodestra e ad una opposizione che hanno messo insieme fin dal 9 giugno del 2014 errori su errori ed un atteggiamento troppo remissivo e "bizantino", credendo chissà come di poter far breccia nell'elettorato del sindaco, cosa che Tutolo non si è mai sognato di fare al contrario, nel suo percorso iniziato da lontano, preferendo da una parte adottare la tecnica del "chi mi vuole ed è d'accordo con me mi segua", dall'altra guardando al suo interno con meticolosa selezione di chi doveva affiancarlo.

Michele Consalvo, bravissima persona buttato nell'agone elettorale appena un paio di mesi fa (e magari altri commetteranno lo stesso errore quando crederanno di poter fare una campagna elettorale a due mesi dall'appuntamento con le urne), si è immediatamente recato a fare i complimenti al suo diretto avversario mentre lo spoglio proseguiva.

Scontata la gioia esplosa tra i sostenitori della coalizione che raccoglie le sette liste di sostegno a Tutolo il quale potrà continuare quelle iniziative che dice di aver intrapreso e per alcune delle quali molti si augurano non nuocciano alla popolazione: il caso Maia Rigenera è ancora vivo.

Roberto Notarangelo

 
 
 


Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.