Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
 
POLITICA
Politica

Carrellata di debiti fuori bilancio ed altri punti finali della seduta del 28 marzo 2019
Interventi critici dei consiglieri Fabio Valerio (su una vicenda legata al Piano Sociale di Zona e sulla concezzione dei locali della biblioteca nell'ex convento di San Pasquale) e Sefora Tetta sulla TARI per attività come i bed & breakfast

Lucera, 14.04.2019 – Dopo le interrogazioni nell’ultimo Consiglio Comunale del 28 marzo si è passati agli accapi relativi ai debiti fuori bilancio. Sui punti 4, 5 e 6 l’opposizione ha espresso voto contrario, mentre il settimo faceva riferimento ad un servizio fatto da una cooperativa nell’ambito dei Servizi Sociali, l’aver ospitato un minore allontanato dalla famiglia: essa ha chiesto al Comune in data 18 settembre 2015 la cifra di 24.479,59 euro, così, con delibera di Giunta Municipale il Comune di Lucera ha deciso di costituirsi in giudizio contro questa richiesta, ma alla fine ha perso la causa. «Come mai – ha osservato allora il consigliere di minoranza Fabio Valeriodobbiamo costituirci in giudizio contro persone o società che hanno offerto un servizio al Comune di Lucera?». Era di parere opposto la dirigente Domenica Franchino, che ha spiegato: «In questo caso, se facciamo una riflessione sulla norma dei debiti fuori bilancio, la cosa apparirà totalmente contraria: il compenso alla casa famiglia o a qualsiasi altro creditore non dovrebbe essere pagato dal Comune; la norma, poi, non lascia dubbi in proposito, quindi non si tratta di una scelta dissennata: lì c’era una chiara violazione di questa norma, e di fronte alla violazione delle procedure per l’assunzione di un impegno di spesa, l’obbligazione giuridica nasce tra chi ha ordinato la spesa ed il fornitore, dunque il Comune non c’entra». Ovviamente, il voto dell’opposizione è stato contrario, e lo stesso è avvenuto per gli accapi 8, 9, 10, 11 (ancora debiti fuori bilancio) e 12, Imposta Unica Comunale (IUC). Determinazione aliquote e detrazioni anno 2019 per la componente IMU e TASI. Unanime, invece, il voto sui punti 13 – Imposta Unica Comunale (IUC) - Modifiche al regolamento per la disciplina della componente tassa rifiuti (TARI) per il riconoscimento della esenzione dalla TARI del Convitto Nazionale Statale “Ruggero Bonghi” –, 14 (Modifiche al regolamento comunale per l’applicazione del canone spazi ed aree pubbliche) e 15 (Approvazione regolamento comunale per il servizio di economato dell’Ente). Il sedicesimo – Imposta Unica Comunale - Modifiche al regolamento per la disciplina della componente tassa rifiuti (TARI) – è stato ritirato, mentre sul diciassettesimo (Approvazione piano finanziario 2019 per la gestione dei rifiuti) l’opposizione ha espresso voto contrario. Sul diciottesimo, poi – Approvazione delle tariffe relative alla tassa (TARI) per l’anno 2019 –, è intervenuta Sefora Tetta, la quale ha rilevato che il Comune di Lucera non ha inteso adottare una tariffa ad hoc per i Bed and Breakfast, mentre «ai sensi della nuova legge regionale, dovremmo incentivare la competitività sul territorio», così, il voto dell’opposizione è stato contrario. Il diciannovesimo accapo consisteva nella parziale modifica del regolamento comunale per l’uso delle sale polifunzionali della biblioteca del Comune di Lucera. Riguardo a tale argomento, Valerio ha proposto un emendamento consistente nella riformulazione di quanto riportato in questi termini: «L’uso delle sale dei locali di proprietà comunale deve avvenire nel rispetto del presente regolamento entro i termini massimo di un anno prorogabili a discrezione dell’amministrazione di anno in anno su istanza dell’interessato». Tuttavia, l’emendamento non è passato, pertanto l’opposizione ha espresso il proprio voto contrario sul punto. È stato invece approvato all’unanimità il ventunesimo accapo (Convenzioni repertori nn. 1548/2011, 1658/2011, 1756/2015. Approvazione modifiche ai progetti approvati con deliberazioni di Consiglio Comunale nn. 9/2011, 44/2011, 110/2015, ai sensi della legge regionale 13/2001 e ss.mm.ii.).

Greta Notarangelo

 
 
 


Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.