Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
 
POLITICA
Politica

La situazione lavoro in Capitanata: impietoso il dato di Lucera
«Il dato di Lucera si completa con il report mensile della Provincia di Foggia, settore politiche del lavoro, che inquadra la nostra città come ultima fra i grandi centri in termini di occupazione»

Lucera, 04.08.2018 – Negli ultimi anni l’ormai celebre “crisi” ha colpito violentemente l’Italia e, oltre al settore finanziario, anche le imprese e dunque il mercato del lavoro. Sfortunatamente il sud del nostro Paese non è stato risparmiato ed i dati della Provincia di Foggia della sezione politiche del lavoro per quanto riguarda la situazione della nostra città non sono decisamente più clementi, al contrario.

Stando al riepilogo annuale sulla dinamica dei rapporti di lavoro della Capitanata, relativo al 2017 trascorso, i centri per l’impiego registrano assunzioni distribuite come segue: Cerignola (29%), Foggia (20%), San Severo (16,5%), Manfredonia (14,4%), Vico del Gargano (10,5%), Lucera (6%), Ascoli Satriano (4%), ed il settore trainante con il 56,5% rimane quello agricolo, identificando il settore primario come fattore trainante della provincia.

Il dato di Lucera, impietoso, si completa con il report mensile della Provincia di Foggia, settore politiche del lavoro, che inquadra la nostra città come ultima fra i grandi centri in termini di occupazione, piaga che oltre a lenire fortemente la dignità innalza sensibilmente il rischio di criminalità organizzata.

La ricerca dell’impiego da parte della cittadinanza viene spesso perseguita tramite l’unica soluzione, quella della migrazione: il dato relativo allo spostamento di popolazione per l’anno 2017 identifica 520 concittadini (dato ISTAT-2017) che hanno cambiato comune di residenza, con conseguente aumento dell’età media della popolazione: dal 2002 al 2017 si tratta del 5% di aumento.

Il nostro tentativo non è certamente quello di ergerci a risolutori assoluti della questione, poiché è oggettivo che in ambito Comunale sia difficile risalire la china di una piaga così complicata come l’occupazione ed il conseguente flusso giovanile che ne deriva, problema generico del Sud ma che vede la nostra città, in provincia, come fanalino di coda.

In totale spirito collaborativo crediamo sia forse il caso che il sindaco, assumendo in maniera necessaria l’iniziativa convochi un tavolo assieme ad esercenti ed aziende per cominciare a discutere il tema e cercare assieme a loro soluzioni plausibili senza demagogia affiancandoli in una lotta per l’occupazione che rilanci Lucera.

Il PD che vogliamo
I coordinatori: Carlo Luciano e Rosalia Nappa

 
 
 


Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.