Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
 
POLITICA
Politica

Siamo di nuovo alla S.U.A. e alla gara per la monnezza ancora da appaltare. Passati quattro anni senza concludere nulla
Vota a favore Fabio Valerio, «ma con sommo rammarico». Il resto della minoranza vota no. Assenti, tanto per cambiare, i due del PD

Lucera, 13.04.2018 – Il quinto accapo dell’ultimo Consiglio Comunale tenutosi lo scorso 28 marzo consisteva nella modifica parziale della delibera di Consiglio n. 58 dell’01/08/2017, avente ad oggetto “Costituzione e nomina delle commissioni consiliari”. Il neoconsigliere Francesca Ricucci ha preso il posto del dimissionario Paolo D’Aries (per la lista “Agricoltori per Lucera”) nella terza commissione: il voto è stato unanime.
Il sesto accapo, invece, era il rinnovo dell’adesione alla Stazione Unica Appaltante della Provincia di Foggia. Su quest’argomento è subito intervenuto Fabio Valerio, il quale, dopo aver ricordato che l’adesione veniva rinnovata dopo quasi quattro anni, ha sottolineato che le loro idee erano rimaste le stesse rispetto al 15 luglio 2014 (data della prima adesione), quando si tenne il Consiglio d’insediamento dell’attuale amministrazione: «Allora esponemmo le nostre perplessità, ed infatti il nostro Comune è quello che ha pagato le pene dell’inferno grazie alla SUA». Peraltro, nel 2016 il Comune inviò alla Stazione Unica Appaltante la gara per la raccolta ed il conferimento dei rifiuti solidi urbani, ma sono passati due anni e «non ancora c’è uno straccio di deliberazione e di assegnazione di questo servizio a nessuna delle ditte che ha partecipato». Proroghe sì, invece: quante se ne vogliono. Oltretutto, come ha evidenziato il consigliere, non appena il servizio verrà aggiudicato, il Comune, dopo aver firmato il contratto, dovrà fare la revisione dei prezzi, perché quelli offerti sono di agosto del 2016. «Le gare espletate dalla SUA – ha continuato Valerio – costano di più, ed inoltre questa non ci aiuta nel disbrigo delle faccende». Quindi, il consigliere ha fatto notare che la legge dà la possibilità di fare altre SUA: «Nei prossimi anni, quando la Provincia verrà bersagliata da altri pensionamenti, non avrà la capacità di supportare le amministrazioni». Così, il consigliere ha detto di votare a favore ma «con sommo rammarico».
Il sindaco, però, ha sostenuto che la CUC (Centrale Unica di Committenza) non è sufficiente: «Siccome a breve dovremo bandire la gara per i lavori dell’Alghisa ed il 23 aprile scade la pubblicazione del bando, abbiamo nuovamente la necessità di aderire alla SUA: per questo specifico caso è meno dispendioso che farne un’altra. Siamo al collasso come personale, per questo spero che a breve si chiudano le procedure che abbiamo fatto per le tre unità negli Uffici Tecnici, altrimenti significherebbe la paralisi totale e quel finanziamento non sapremmo come bandirlo».
Anche Giuseppe Bizzarri ha ricordato che tale adesione fu portata nella prima seduta consiliare di quest’amministrazione: «Siccome allora ero contrario, per non entrare in contrasto col resto dell’opposizione, mi allontanai dall’aula, e ricordo che all’epoca c’era un net-journal, molto vicino alle posizioni dell’amministrazione, che sottolineò in modo negativo la mia scelta». In realtà, il consigliere già sapeva che ci si sarebbe ritrovati in queste condizioni, perché «non è concepibile avere per due anni una gara di quell’importanza e di quell’importo ancora ferma». Bizzarri ha poi ricordato che quando fu bandita, il sindaco scrisse preventivamente al Procuratore della Repubblica e lui lo redarguì facendogli notare che questo non interviene prima, ma qualora si sia perpetrato un reato: «Mi piacerebbe sapere, allora, se vi sia stata successivamente qualche altra corrispondenza con la Procura, considerato che questa gara è ferma da due anni ed andiamo in proroga su un servizio che peraltro era stato da voi attaccato in tutti i modi». Il consigliere, dunque, ha manifestato le proprie intenzioni: «Questa volta non mi allontano dall’aula, ma voto direttamente no e spero che questa mia posizione non venga strumentalizzata e che non si dica che non voglio la bonifica dell’Alghisa». L’opposizione, quindi, ad eccezione di Valerio, ha espresso voto contrario.

Greta Notarangelo

 
 
 


Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.