Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
 
POLITICA
Politica

Seduta del 28 settembre: l'opposizione lascia i banchi. Resta sola la maggioranza
La protesta: ancora una volta le fascette degli argomenti non sono state recapitate in tempo

Lucera, 03.10.2017 – Il Consiglio Comunale dello scorso 28 settembre si è aperto con la premiazione della lucerina Conny Notarstefano, che sarà finalista a Miss Italia nel Mondo in Cina nel mese di novembre, quindi si è passati alle comunicazioni. Il primo a prendere la parola è stato il consigliere Leonardo Del Gaudio, il quale con molto dispiacere ha dovuto comunicare che, pur riconoscendo l’importanza degli argomenti posti all’o.d.g., il gruppo consiliare del PD non avrebbe partecipato ai lavori della seduta in segno di protesta, «a causa del reiterato e sistematico abuso che viene esercitato riguardo alle convocazioni di codesto Consiglio ed alla disponibilità del materiale a corredo degli argomenti da esaminare ed approvare». Del Gaudio ha continuato facendo notare che il regolamento concernente lo svolgimento del Consiglio Comunale è stato completamente disatteso in quest’ultima occasione, a partire dal fatto che le fascette non sarebbero state fornite tutte ventiquattr’ore prima del Consiglio, fino all’aggiunta di un accapo, inserito prima che lo stesso venisse liquidato dalla competente commissione consiliare, per finire con l’ultima fascetta, messa a disposizione addirittura un’ora prima: «Tutto questo è assurdo, in barba alla legalità ed alla trasparenza da sempre decantate da quest’amministrazione. È mai possibile, infatti, che il consigliere debba avere così poco tempo per documentarsi di quanto viene predisposto e che di fatto debba improvvisare durante la celebrazione del Consiglio? In questo modo si umilia la nostra funzione e si impedisce di poter esercitare con cognizione di causa il nostro mandato legittimamente ricevuto dagli elettori, ma ormai è un fatto grave che viene da lontano, pertanto invito il presidente a farsi carico del rispetto del regolamento e delle norme, a superare il sistema rocambolesco delle convocazioni per SMS ed a non ritenere acclarato che la seduta di prima convocazione vada deserta facendola slittare in seconda convocazione».


L'omaggio a Conny Notarstefano

Anche Giuseppe Bizzarri si è detto d’accordo sul fatto che da questo momento in poi la minoranza intende non partecipare alle sedute consiliari quando il regolamento non verrà rispettato, quindi, «sempre per un discorso di correttezza», il consigliere ha avanzato una proposta, ovvero ha chiesto all’assise di porre subito a votazione l’accapo urgente: «Non discuteremo gli accapi e le interrogazioni, ma parteciperemo soltanto alla votazione sull’argomento relativo agli scuolabus, rispetto al quale noi stessi avevamo dato disponibilità all’assessore Michele Marucci di portarlo in questo Consiglio; se però non si fa l’inversione dell’o.d.g., andiamo via». Il consigliere di maggioranza Giuseppe Grasso, invece, ha voluto fare una proposta alternativa, quella di votare gli accapi nell’ordine in cui erano. La proposta di Bizzarri, ovviamente, non è passata, così l’opposizione ha abbandonato l’aula e la messa se la sono “cantata e sentita” solo i pagnottari, i quali dunque si sono limitati ad “alzare le mani” (cit.) al momento del voto. Come ovvio è stato che nessuno dei consiglieri di maggioranza presenti avesse da sottoporre una interrogazione (che so’, anche chiedere cosa avrebbero mangiato a mezzogiorno!). Una barzelletta, insomma!


I lavori del Consilio Comunale

Gli altri punti, votati all’unanimità (ovvio anche questo) erano (com’era immaginabile, infatti, non sono state sollevate interrogazioni in precedenza): “Modifica al regolamento TARI”, “Modifica al regolamento COSAP”, “Approvazione della convenzione tra il Comune di Lucera e la parrocchia Santa Maria della Spiga per l’utilizzo del parco pubblico di quartiere I Cappuccini”, “Integrazione della delibera di Consiglio Comunale n. 49 del 05/06/2017 ad oggetto revisione straordinaria delle partecipazioni del Comune di Lucera”, “Affidamento a terzi del servizio custodia dei cani” e “Adesione e sostegno alla iniziativa del coordinamento nazionale famiglie disabili alla campagna mediatica Unaleggesubito”.
Intanto il gruppo di opposizione si era spostato nell’aula consiliare (quella vera, su a Palazzo Mozzagrugno) per una conferenza stampa.

Greta Notarangelo

 
 
 


Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.