Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
 
POLITICA
Politica

Tommaso Iatesta: «Osservo e mi chiedo: perché?»
«Purtroppo il clima che si è creato in questi anni, gli eccessi che hanno sostituito l’ordinarietà, lo sproloquio continuo e abituale, non mi consentono di apprezzare in sincerità, o persino sostenere fattivamente, gesti che in altri contesti sarebbero nobili e encomiabili»

Lucera, 11.08.2017 – Quando accadono eventi non-ordinari, diciamo eclatanti, solitamente un essere pensante osserva e cerca di capire, di dare una spiegazione al fenomeno, e agire di conseguenza: sostenere, dissentire, partecipare, contribuire, ecc.
Io osservo, leggo, ascolto e mi chiedo: perché? Vorrei capire meglio e magari, in scienza e coscienza, fare qualcosa, dare un contributo, ma… Il problema è che io non capisco!
Soprintendenza, Vigili del Fuoco, Ufficio Tecnico Comunale, insomma qualche autorità preposta ha inviato qualche comunicazione urgente, di imminente pericolo, per la Fortezza lucerina? Ci sono avvisi ufficiosi in tal senso?
Tutti sappiamo da anni che la Fortezza è in serio e continuo pericolo… Ecco: io mi chiedo perché una (in)solita manifestazione eclatante, appunto, improvvisa e chiassosa? È una manifestazione fatta da un politico, con pieni poteri, con il supporto di un avviso reale di organi tecnici, o è la manifestazione eclatante di un politico forte, senza alcun avviso di imminente pericolo, ma con un consenso ormai debole!?
Qualcuno, anni fa, diceva: “A pensar male si fa peccato…” (sapete come continua!). In tre anni di incessante e stressante politica di annunci, annunci, annunci, annunci e ancora annunci… (tra cui anche l’annuncio di milioni di finanziamenti “intercettati” per salvare il Castello!!!) come mai, oggi, non ci sono annunci? Come mai nel giorno di una riunione importante, su temi importanti, che riguardano anche Lucera e il suo Tribunale, l’unico Sindaco assente in Prefettura è quello di Lucera? Come mai il Castello necessita di risonanza mediatica il giorno che si discute di sicurezza in Provincia? Siamo sicuri che è il Castello ad aver bisogno, in questo contesto, di attenzioni? È possibile che ufficiosamente quel famoso finanziamento, annunciato anni fa, stia realisticamente trovando il via libera, e chi è impossesso di informazioni riservate – ad es. il Sindaco – le stia utilizzando a proprio vantaggio, in deficit di consenso alla vigilia di un referendum illegittimo e illecito?
Purtroppo il clima che si è creato in questi anni, gli eccessi che hanno sostituito l’ordinarietà, lo sproloquio continuo e abituale, non mi consentono di apprezzare in sincerità, o persino sostenere fattivamente, gesti che in altri contesti sarebbero nobili e encomiabili.
Io vorrei dal mio Sindaco che parlasse con i fatti concreti, con pensieri sinceri, alla mia mente non alla mia pancia! Io, cittadino, innanzitutto voglio capire, per poi poterlo seguire, non può chiedermi di ipotecare la mia intelligenza solo perché ritiene che i suoi tempi e le sue valutazioni siano perentorie ed improcrastinabili, ergo superiori!
Condivisione è partecipazione!

Tommaso Iatesta
(Fonte: Facebook)

 
 
 


Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.