Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
 
POLITICA
Politica

Interrogazioni di Del Gaudio, Dell'Osso, Petroianni. Telefonata di Carmen Antonetti
Non poteva mancare il solito momento comico, con la interrogazione di Carmen Antonetti seguita dalla risposta (questa volta senza foglio degli appunti preparato prima) dell'assessore Carmen Di Cesare

Lucera, 10.05.2017 – La prima interrogazione di Leonardo Del Gaudio durante l’ultima seduta consiliare del 26 aprile scorso (guarda la playlist video) ha riguardato il ponte su via Troia: «Su di esso sono di competenza del Comune di Lucera la manutenzione ordinaria e straordinaria? Se così fosse, ci si è resi conto dei ferri che si trovano al di sotto dello stesso, pericolosi per chi vi passa sistematicamente?». Il sindaco pagnottaro ha risposto che «assolutamente sì, la manutenzione è di competenza del Comune perché ci fu una delibera con la quale questo si è preso in carico 3 chilometri circa di strada statale e quindi da quella epoca siamo proprietari di quel tratto». Ma non solo: «Anche la strada ha bisogno di manutenzione: stiamo verificando e valutando, non so se avremo le somme per intervenire, altrimenti va chiusa». La seconda interrogazione riguardava invece il cimitero ed in particolare i loculi che dovevano essere dati al Comune dalla confraternita Santa Maria delle Grazie: «A che punto ci troviamo? Sono stati destinati? E se no, quali sono i motivi che ne impediscono l’assegnazione? C’è qualche impedimento di tipo legale?». L’assessore Francesco Di Battista ha informato che i loculi sono già stati individuati, mentre doveva essere eseguita l’operazione di trasferimento delle salme nel secondo piano seminterrato: «Difficoltà legali non ce ne sono».
Marina Petroianni ha sollevato un’interrogazione volta a sapere quale fosse, considerato l’avvicinarsi della stagione estiva, la situazione del chiosco sito in Viale della Libertà. «Se non sbaglio – ha risposto il sindaco –, la settimana scorsa è stato firmato il contratto tra l’aggiudicatario e il Comune». In seguito, il consigliere ha ricordato che nell’agosto dell’anno scorso chiese notizie in merito alla situazione del parco situato nei pressi del rione Cappuccini, pertanto ha riproposto la medesima domanda sperando in una risoluzione del problema. «Fu fatto allora l’ordine di servizio – ha detto la pagnotta – dal dirigente per due dipendenti del Comune che si dovevano preoccupare della sua apertura e chiusura, poi è stato annullato perché non ci sono i bagni; c’è stata da parte della parrocchia San Ciro la richiesta di poterlo gestire, ma il parroco ha avuto problemi di salute: speriamo di definire a breve la questione, saremmo felici di affidarlo a loro».

Anche Simona Dell’Osso ha fatto due interrogazioni. La prima le è stata sollecitata dai genitori che accompagnano i propri bambini al pattinaggio in villa, in quanto un paio di insidie ultimamente ha causato diversi problemi. «La prima consiste nell’assenza di recinzione tra pattinaggio e parcheggio – c’è, ma è rotta –, mentre la seconda è che l’area fitness non è delimitata». Il pagnottaro ha detto che avrebbero provveduto a realizzare una recinzione laddove fosse necessario. Quindi Dell’Osso ha approfittato per chiedere perché nella zona parcheggio presso San Pasquale non vengano installati dei bagni chimici per chi frequenta la villa. «Stiamo per fare una variante – ha risposto l’altro – per rifarli, infatti erano in scarse condizioni igieniche».
Ultimamente le pagnotte hanno preso a cuore le strade, così Carmen Antonetti, la quale ogni volta parla sempre di più (e non manca di sottolineare soddisfatta quest’aspetto), per far parlare anche l’altra Carmen (Di Cesare) che da quando è assessore non sa più con chi parlare, le ha rivolto l’interrogazione! E già solo per questo meriterebbe un applauso, forno a microonde o no. Ebbene (da Carmen a Carmen), colei che è stata sostituita (per sua stessa ammissione) a casa dal noto apparecchio domestico ha chiesto, a proposito di strade, se siano stati fatti i bandi, se ci sia stata una ditta aggiudicataria, se si inizierà presto e quali strade siano coinvolte. In seguito a questa domanda l’altra Carmen ha replicato – questa volta senza il foglio in mano, dunque ha fatto in tempo ad imparare a memoria il discorso (un applauso anche a lei, quindi!) – spiegando che tra il 2016 e il 2017 l’amministrazione ha destinato un’importante somma per il rifacimento di diverse strade comunali dissestate, ovvero 1.400.000 euro, e che gli uffici stavano preparando gli atti per predisporre la gara d’appalto.

Greta Notarangelo

 
 
 


Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.