Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra

La lingua batte dove il dente duole

Forse non è chiaro, sindaco (o chi per lei): deve spiegare quella lettera del 17 maggio!
L'ultima trovata comica? Parla di voler fare una "sorta" di referendum: che significa "sorta di referendum"?

Lucera, 06.09.2018 - Se, per una fortunosa combinazione, la realizzazione dell'impianto anaerobico salterà, il sindaco ed i suoi "ripetitori" (leggi "soldatini di piombo" affetti da sindrome del braccino) al primo riaffacciarsi della famosa puzza diranno: "Avete visto? Ora ve la tenete!". Una scusa bell'e buona che non reggerà perché, secondo autorevoli fonti scientifiche, la soluzione di un impianto aerobico resta ancora quella prioritariamente perseguibile e il problema dei miasmi è superabile se si riprende il discorso sulla lavorazione dei quantitativi e soprattutto se l'impianto si allineerà alle BAT apportando i relativi correttivi.

A proposito: ieri sera all'assemblea del Comitato "Lucera non Tace" l'assessore Giovanni Di Croce avrebbe affermato che la relazione del dr. Agostino Di Ciaula sarebbe stata consegnata all'arch. Stefano Biscotti (Di Ciaula chiedeva al sindaco e all'amministrazione comunale di fare proprie quelle osservazioni del medico dell'ISDE). Allora, assessore Di Croce, può spiegare se avete fatto proprie quelle deduzioni? Vuol dire che consegnandole a Biscotti le avete protocollate? O gliele avete fatto solo leggere? E se le avete fatte proprie perché continuate ad ostinarvi nel perseguire lo scopo di far realizzare quel progetto?

Al sindaco di Lucera, invece, diciamo: caro sindaco di Lucera, lei può fare tutte le conferenze stampa che le pare, può dire tutto quel che vuole (il messaggio ovviamente si estende ai suoi "ripetitori" non-pensatori della maggioranza che ieri sera, all'assemblea indetta dal Comitato "Lucera non Tace", hanno messo a segno una figuraccia ancestrale, facendo passare il progetto di Maia Rigenera come il progetto della maggioranza, visto che a volerlo a quanto pare sarebbero solo la maggioranza oltre che l'azienda), ma a parte queste disquisizioni ed eventuali tecnici VIA, ARPA eccetera che potrebbero "riabilitare" il suo ripensamento e quello dei suoi per potre essere rieletti nel 2019, quel che però le deve entrare nella testa, caro sindaco di Lucera, è una domanda: può spiegare i motivi per cui il 17 maggio scorso ha inviato quella imbarazzante lettera – che ancora una volta continuiamo ad allegare (leggi) affinché tutti i cittadini si pongano e le pongano lo stesso quesito – al dirigente della Provincia di Foggia, arch. Stefano Biscotti, i cui contenuti danno l'impressione di esercitare una sorta di pressione sullo stesso dirigente?

Non cerchi, caro sindaco di Lucera, di distrarre come al solito la popolazione con altri artifici e sotterfugi: SPIEGHI ALLA CITTÀ COSA LE HA FATTO CAMBIARE IDEA D'IMPROVVISO. QUELLA LETTERA (TENUTA NASCOSTA AI SUOI CITTADINI) CHIEDE SPIEGAZIONI!!!

Il Frizzo

 
Per la pubblicità
in questo spazio
scrivi alla redazione


Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.