Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra

La lingua batte dove il dente duole

Riparte il teatrino del tribunale: prossima tappa Volturara, con annesso anaerobico
Quale occasione migliore di una gita a Volturara con l’amico Pippo!? Nulla di meglio: un selfie con il presidente del consiglio ed annessa bufala sul tentativo di riesumazione del tribunale di Lucera per tentare di rimettere in carreggiata la pagnotta

Lucera, 13.09.2018 - Quale migliore occasione della visita del premier Giuseppe Conte a Volturara per inscenare la solita pantomima forense?
Pippo Agnusdei, forte dell’amicizia con l’avv. Raul Pellegrini fratello del senatore pentastellato Marco Pellegrini, ha chiesto ed ottenuto due poltrone in prima fila per la prossima visita – fissata per il 23 settembre prossimo – del presidente grillino del consiglio Giuseppe Conte.
Ebbene un abbonato ha sempre un posto in prima fila. E Pippo Agnusdei è abbonato alle repliche della “telenovela” tribunale, la prima serie drammatica che fa ridere e non piangere. Quindi nulla di nuovo.
Ma di chi è l’altra poltrona?
Tirate a indovinare. Il Tizio:

1) possiede un camioncino per i comizi;
2) ha candidato Pippo Agnusdei alla Regione;
3) hanno riportato insieme una sonora trombatura tanto che hanno dovuto rottamare il camioncino.

Chi indovina vince una pagnotta.
Ultimamente in qualità di sindaco, insieme alla sua coalizione, sta sponsorizzando un mega-digestore anaerobico (impianto per la produzione di biogas e biometano dai rifiuti) della portata di 263mila tonnellate. Ben più ingombrante di Emiliano.
Si tratta di Antonio Tutolo, ovviamente, alle prese con un calo di consensi pauroso dopo le ripetute figuracce rimediate sul fronte anaerobico.
Un prezioso e succulento giocattolo che gli si sta rompendo in mano e che gli sta imponendo un costo politico elevatissimo.
Quale occasione migliore di una gita a Volturara in coppia con l’amico Pippo!? Nulla di meglio che un selfie con il presidente del consiglio ed annessa bufala sul tentativo di riesumazione del tribunale di Lucera per tentare di rimettere in carreggiata la pagnotta (stavolta niente catene).
Una bufala che potrebbe far innervosire Giuseppe Conte – il quale non gradirebbe di certo le intromissioni dei due politicanti muniti di furgoncino e vicini… anzi ormai organici al Partito Democratico – vanificando i “buoni uffici” di Raul… – pardon! – del sen. pentastellato Marco Pellegrini. Mandando a ramengo gli sforzi dei grillini di Lucera che invece una seria proposta per la riapertura della sede giudiziaria l’avevano avanzata anche se si ignora – anzi si dubita – se incontrerà il favore di Raul Pellegrini presidente della camera penale foggiana ed esponente di un avvocatura del capoluogo che ha sempre guardato al Tribunale di Lucera come al classico fumo negli occhi.
La commediola del tribunale prosegue dunque.
Tra fischi e fiaschi, bufale, specchietti per le allodole, mezzi uomini e quaquaraquà.
Come al solito.
Così come il progetto dell’anaerobico.
Al di là delle chiacchiere sul referendum e sul tecnico campione europeo dei rifiuti militante in Scozia propinati ai lucerini, parrebbe che il Comitato di V.I.A. (Valutazione Impatto Ambientale) nel quale militano due ferventi pagnottari (tra cui Vincenzo Catenazzo, il marito del consigliere comunale Francesca Niro, la quale – chissà se coscientemente – avrebbe candidamente scritto che la presenza del marito in quel comitato la lascia tranquilla rispetto alla vicenda dell’impianto anaerobico!!!) si sia già espresso in via informale con la sola assenza di Luca Salcuni (parente di un affine del pagnottaro Luca Borrelli) anche se mancherebbe l’ufficialità.
Un bel modo di procedere in barba ai tanto decantati propositi di trasparenza e referendum.

Il Frizzo

 
Per la pubblicità
in questo spazio
scrivi alla redazione


Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.