Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
EVENTI
Eventi

Circolo Unione 1860: Vincenzo Bizzarri passa il testimone a Silvio Di Pasqua
Dopo 25 anni di presidenza a cui si sommano quasi altri cinque lustri come iscritto, Bizzarri sarà presidente onorario del sodalizio e lascia a Di Pasqua una sfida che richiederà tantissimo impegno (in questa pagina, i video con le interviste e della cerimonia del passaggio di consegne)

Lucera, 16.11.2021 - Si è tenuta nella serata dello scorso 8 novembre all’interno del Salone di Rappresentanza del Circolo Unione 1860 di Lucera l’importante cerimonia del passaggio di consegne tra il presidente, l’on. Vincenzo Bizzarri, e il dott. Silvio Di Pasqua. Dopo tanti anni, dunque, Bizzarri ha lasciato lo scorso 24 ottobre la presidenza di un Circolo che ha conosciuto fasti culturali davvero notevoli in vista di un rinnovamento dello stesso.
L’ex presidente non è riuscito ovviamente a nascondere un po’ di emozione, dal momento che per lui quel luogo era diventato una seconda famiglia a cui egli ha dedicato molta parte del suo impegno giornaliero: il risultato è che oggi quel Circolo, uno dei pochi rimasti ancora in vita ed in attività, dopo tante manifestazioni è conosciuto anche fuori.

«Non è facile condurlo – ha continuato Bizzarri –, perché bisogna andare soprattutto alla ricerca dei giovani, i quali oggi di fronte all’associazionismo hanno un atteggiamento non sempre consono, pertanto al nuovo presidente vanno i miei migliori auguri perché possa proseguire il lavoro seguendo, per quel che può, la scia che lascio». Per Bizzarri, infatti, la città di Lucera ha bisogno soprattutto in questo particolare momento di degrado culturale di un’istituzione come quella.

«L’eredità certamente è pesante – ha ammesso invece Di Pasqua – ma allo stesso tempo entusiasmante, in primis perché collaboro con Bizzarri già da qualche anno, infatti sono iscritto al Circolo Unione da quindici anni, e in secondo luogo perché non esistono realtà come questa a Lucera, oggi soffocata».

Per la prima volta poi, come ha continuato a spiegare il neopresidente, è presente una donna nel consiglio di amministrazione, fatto che dà un segnale preciso di cambiamento. Per Di Pasqua, insomma, bisogna entrare con la convinzione di portare un contributo alla rinascita cittadina, in particolar modo in questa fase seguente ai circa due anni di chiusura, ma Bizzarri, che ha anche approfittato per ricordare uno dei momenti più belli, la celebrazione dei centocinquant’anni del Circolo, allorquando l’intera città partecipò con affetto, è certo che con Di Pasqua il nuovo cda non avrà problemi.

Proprio il neopresidente ha assicurato che non mancheranno passione e disponibilità, anche perché «c’è tanto entusiasmo in giro e noi dobbiamo rispondere a quest’aspettativa che si è creata: è importante il supporto della comunità alle nostre idee e intendiamo proporre alcune iniziative proprio per riscoprire il senso di essa». L’obiettivo ora è, a suo dire, quello di acquisire nuovi soci, quindi si provvederà a coinvolgere nell’ambito delle varie iniziative il mondo associazionistico e prioritariamente quello della scuola: «Non bisogna fermarsi solo a Lucera, però, ma occorre stringere rapporti con le istituzioni dell’intera provincia tenendo conto anche del mondo ecclesiastico».

Greta Notarangelo


SATYRICON

Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.