Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
EVENTI
Eventi

"La buona politica è al servizio della Pace". La prima "lectio magistralis" è del senatore Dell'Osso
Il politico lucerino ha inteso contestualizzare per il nostro territorio il messaggio del Santo Padre, che spinge a fare della politica non qualcosa di losco, ma uno dei più eminenti servizi nella carità, soffermandosi altresì sul tribunale e sull'ospedale

Lucera, 06.02.2019 - Lo scorso 1º febbraio si è svolta presso il Circolo Unione di Lucera la prima delle manifestazioni, previste per questo mese nell’ambito del ciclo di conferenze sul tema “La buona politica è al servizio della pace - Rileggiamo insieme il messaggio di Papa Francesco per la 52ª Giornata Mondiale della Pace 1° gennaio 2019”, organizzate dalla Scuola delle Cattedrali “Beato Agostino Casotti” della diocesi di Lucera-Troia: a tenere questa prima conferenza (il video integrale in questa pagina) è stato il politico lucerino Costantino Dell’Osso, già senatore della Repubblica nella X e XI legislatura. La Scuola è diretta dal vicario generale don Donato D’Amico, il quale dirigerà i lavori anche nel corso degli altri due incontri, rispettivamente quello del 7 febbraio, che vedrà la presenza del prof. don Rocco D’Ambrosio, ordinario di Filosofia Politica presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma, e quello del 28 di questo stesso mese, col dott. Giovanni Lo Storto, direttore generale della LUISS di Roma. Questo è il secondo ciclo di attività della Scuola, istituita dal vescovo Mons. Giuseppe Giuliano lo scorso anno.
Il messaggio, come ha spiegato D’Amico, evidenzia l’esistenza di una situazione di crisi diffusa su tutti i fronti, compreso quello politico, la quale è data da un generale clima di sfiducia, quindi il Papa suggerisce di sanare la frattura generazionale. Riguardo poi alla sfida della buona politica, lo stesso pontefice fa una riflessione: «In effetti, la funzione e la responsabilità politica costituiscono una sfida permanente per tutti coloro che ricevono il mandato di servire il proprio Paese, di proteggere quanti vi abitano e di lavorare per porre le condizioni di un avvenire degno e giusto. Se attuata nel rispetto fondamentale della vita, della libertà e della dignità delle persone, la politica può diventare una forma eminente di carità». Lo stesso concetto è spiegato da Mons. Giuliano, il quale era presente alla conferenza, secondo cui «Il bene comune è il bene che interessa la vita di tutti e di ciascuno. Esso comporta alcuni elementi essenziali tra cui il rispetto della persona umana in quanto tale, lo sviluppo del benessere sociale, la ricerca della pace e dunque la tutela della sicurezza, un’autorità capace di prudenza e di sapienza, oltre che di fermezza e concretezza nel bene».

Il senatore Dell’Osso, invece, ha inteso contestualizzare per il nostro territorio il messaggio del Santo Padre, che spinge a fare della politica non qualcosa di losco, ma uno dei più eminenti servizi nella carità, perché l’uomo che tiene al bene della città e del Paese tiene anche a quello del prossimo, con una mano pronta a dare e l’altra ad accogliere. Dell’Osso ha approfittato, a questo proposito, per ricordare due eventi spiacevoli per la città di Lucera, la soppressione dell’ospedale e del tribunale, auspicando il superamento di questo periodo negativo che la città sta vivendo.
Il vescovo è intervenuto a conclusione dell’incontro, ricordando che la cattiva politica deriva dall’ignoranza, così un cattivo politico è ignorante circa la sua stessa vita e poi sulla vita della società. La corruzione fa certamente la sua parte, ma il vero problema è l’uomo, che non amando se stesso, non sa neppure amare gli altri. Una buona formazione politica deve dunque, per Mons. Giuliano, aiutare l’uomo a recuperare il senso della sua esistenza aiutandolo a riscoprire lo spazio umanizzante del gratuito in cui egli può percepire la bellezza della propria ed altrui umanità.
Saluti finali del presidente del Circolo Unione, on. Vincenzo Bizzarri il quale, a proposito di buona politica, ha evidenziato come l'esempio dovrebbe partire proprio dalle istituzioni e, per l'occasione, l'assenza della massima carica cittadina era abbastanza evidente.

Greta Notarangelo



Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.