Lucera in cartolina



Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
ECONOMIA

Antares fa il pienone con il primo evento dalla sua nascita… E con ospiti di tutto rispetto
Illustrate da esperti della Legacoop le linee guida per i finanziamenti di "Resto al Sud"

Lucera, 04.06.2018 - Nella serata dello scorso 22 maggio si è svolto presso la Sala Convegni del Convitto Nazionale “R. Bonghi” un importante incontro dal titolo “Resto a Lucera - Apriamo le porte del futuro ai nostri giovani”, presentato dal Movimento Civico-Centro Studi Antares, che ha sede nella stessa città, in collaborazione con Legacoop Puglia, Resto al Sud e Trafilcoop.
Ad introdurre la serata è stato Lello Di Ianni, coordinatore di Antares, a cui sono seguiti tre interventi da parte di giovani che rappresentano la nuova linfa di Antares, mentre Pietro Scioscia, presidente della Trafilcoop, ha ripercorso le principali tappe che hanno visto l’azienda lucerina, dalla sua nascita nel lontano 1985, raggiungere anche dodici milioni di fatturato in un anno, «una scommessa a cui molti non credevano», ed assumere personale con contratti a tempo indeterminato: «Avevamo capito che non c’era solo il negativo, ma avevamo un patrimonio importante che era un peccato buttare via». Trafilcoop è un esempio di azienda che è restata al sud. Così, Carmelo Rollo, presidente di Legacoop Puglia e vicepresidente di Legacoop Nazionale, ha invitato i giovani ad «osare» nel campo imprenditoriale e ha ricordato che Lucera «è uno dei posti più belli della Puglia, ma non si sa promuovere».

La prima parte del convegno "Resto a Lucera"

Pasquale Ferrante, direttore della Legacoop Puglia, ha invece illustrato “Resto al Sud”, nome del decreto legge approvato il 9 giugno 2017 per favorire la crescita economica delle imprese del Mezzogiorno. I giovani tra i diciotto ed i trentacinque anni che desiderino avviare un’attività possono fare richiesta, attraverso tale strumento, per un contributo a fondo perduto fino a 40.000 euro. Per presentare la domanda, però, non si deve aver beneficiato di altre misure a sostegno dell’imprenditoria nell’ultimo triennio. L’agevolazione si compone di un 35% come finanziamento a fondo perduto e del restante 65% come prestito a tasso zero riconosciuto dalle banche con la garanzia statale del Fondo centrale. Possono fare richiesta le nuove imprese o quelle che devono ancora costituirsi. Queste ultime devono farlo entro i sessanta giorni successivi alla comunicazione positiva circa la fase istruttoria, formando un’impresa individuale, una società o una cooperativa.

Seconda parte del convegno "Resto a Lucera"

A concludere l’incontro è stato l’avvocato Marco Pagliara, il quale ha spiegato il nuovo regolamento europeo sulla materia della privacy.
Il Movimento Civico-Centro Studi Antares di Lucera ha una pagina facebook (https://www.facebook.com/antareslucera/) costantemente aggiornata sulle migliaia opportunità di lavoro soprattutto per i giovani. La sede è in vico Barone n. 23 (stradina parallela a via Gramsci). Chi volesse, può prendere contatto attraverso la pagina summenzionata oppure chiamare il n. 320.2173120 per conoscere le strategie da percorrere al fine di sfruttare i numerosi sbocchi offerti dai meccanismi legislativi europei, nazionali e regionali.

Immagini del convegno

Greta Notarangelo



Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento
Il sommelier

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.