Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
CRONACA
Cronaca

Cessione del Lastaria al "Policlinico Riuniti" di Foggia: vantaggi?
E intanto San Severo potrebbe riavere la sede distaccata del tribunale di Foggia

Lucera, 29.01.2020 - Lo scorso 20 gennaio si è tenuto presso l’auditorium dell’ex convento di San Pasquale l’incontro avente come tema l’accorpamento dell’ospedale “Lastaria” di Lucera al Policlinico “Riuniti” di Foggia. Ecco cosa è emerso, lasciando ai lettori – dopo aver eventualmente seguito i video contenuti in questa pagina e ricordando che è di questi giorni, tra l’altro, mentre ovunque si perdono pezzi importanti della vita socio-economica locale, la notizia che San Severo ha messo a disposizione un l’edificio dell’ex Pestalozzi per una sede distaccata del tribunale di Foggia – la facoltà di trarre le conclusioni sulla vicenda. A margine dell’evento il presidente della Regione Michele Emiliano ha tenuto a dire che hanno deciso di “salvare” l’ospedale molti anni fa, quando già prima di diventare presidente si recò a Lucera e gli fecero vedere tutto l’investimento fatto su tale struttura: «Non c’erano purtroppo i presupposti per salvarlo, quindi siamo riusciti ad ottenere una deroga grazie alla particolare conformazione del territorio: è per noi molto importante averla ottenuta, anche se non era stata sufficiente a rilanciare l’ospedale, quindi stiamo facendo un altro e definitivo tentativo, l’abbiamo collegato al Policlinico di Foggia, augurandoci che questo, che ha facoltà universitarie da gestire, luoghi importanti per la ricerca e, più in generale, maggiore flessibilità nell’organizzazione, riesca dove l’ASL di Foggia purtroppo non era riuscita». Emiliano ha continuato – commentando una notizia diramata da diversi organi di informazione in quella stessa giornata – spiegando che è assolutamente falso che ci sia il progetto di chiusura di undici ospedali in Puglia: «Stiamo semplicemente potenziando la telemedicina, che significa portare gli ospedali a casa attraverso la tecnologia, ed è chiaro che questo nei prossimi trent’anni determinerà probabilmente una minore centralità degli ospedali». Dal 1º gennaio il Lastaria è stato di fatto accorpato dopo un complesso iter cominciato l’anno scorso, così, durante l’incontro si è parlato proprio degli effetti di quest’accorpamento ed è stato illustrato il programma di valorizzazione dello stesso ospedale.

La conferenza

Il direttore generale dell’ASL di Foggia, dott. Vito Piazzolla, ha illustrato “Il servizio sanitario italiano: un modello da imitare e migliorare”, mentre il dott. Mario Morlacco ha fatto una sintesi della storia dell’ospedale Lastaria (ha dedicato, peraltro, un saluto in particolare al sen. Costantino Dell’Osso che come me è stato direttore amministrativo del nosocomio), spiegando che quest’operazione lo salva. Il direttore generale degli Ospedali Riuniti di Foggia Vitangelo Dattoli, invece, ha approfondito quelle che sono le prospettive per il Lastaria e l’omonimo progetto: «Pur nella logica di una continua e costante relazione di intervento a beneficio dei pazienti ricoverati, sarà caratterizzato da interventi che coinvolgeranno tutte le strutture del Policlinico, così come tra le varie unità che lo compongono (servizio di Dialisi, Oncologia, Cardiologia, etc.), e deve giovarsi di un rapporto privilegiato soprattutto con la città di Lucera e col Subappennino, cui bisogna dare concrete risposte in termini sanitari utilizzando le risorse esistenti». Dattoli ha continuato spiegando che si prevede in un prossimo futuro l’attivazione di nuovi ambulatori, tra cui quello di screening dei disordini cognitivi, quello per lo studio e la prevenzione della malnutrizione (sia in difetto che in eccesso calorico), quelle di Endocrinologia ed Endoscopia digestiva ed il potenziamento dei servizi cardiologici, con la valorizzazione in particolar modo delle figure professionali già esistenti, oltre a tutte le attività specialistiche fornite dal Riuniti, in un’ottica di poter offrire servizi qualificati e puntuali per la popolazione afferente. Inoltre, vi saranno strutture divisionali che dipenderanno da un punto di vista gerarchico dalla complessità e funzionalmente dalle discipline omogenee di appartenenza, mentre la gestione della cronicità e la continuità dell’assistenza si avvalgono fortemente del contributo delle tecnologie innovative, e la telemedicina e la teleassistenza rappresentano esempi di come la tecnologia possa supportare un’efficace operatività di tali forme organizzative, anche ai fini della gestione della cronicità. In quest’ottica l’applicazione di tecnologie che permettono l’erogazione di prestazioni sanitarie da remoto consente un’equità di accesso alle cure nei territori remoti, un supporto alla gestione delle cronicità, un canale di accesso all’alta specializzazione, una migliore continuità della cura ed un fondamentale ausilio per servizi di emergenza-urgenza.

La firma

L’assessore al Bilancio della Regione Puglia Raffaele Piemontese ha espresso il proprio entusiasmo per quello che è uno dei risultati amministrativi più importanti conseguiti in provincia di Foggia: «Sono emozionato perché questo risultato è della comunità lucerina: se siamo stati nelle condizioni di integrare l’ospedale Lastaria di Lucera col Policlinico foggiano facendo fare un salto di qualità a quello di Lucera, che diventa organico con un’azienda ospedaliera universitaria rispetto alla quale si investono risorse e si implementa l’organico dei medici, lo si deve soprattutto ad un processo che è partito dal basso».
Al termine, tutti al piano superiore per la stipula davanti al notaio.

Il Frizzo

 


Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.