Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
CRONACA
Cronaca

Il Comitato della 167 e la necessità di essere rappresentati nelle istituzioni
Dopo aver illustrato gli esiti dell'udienza dello scorso 18 aprile, il presidente ha annunciato la proposta di eleggere Valeria Zichella alle prossime comunali per rappresentare il Comitato nelle istituzioni

Lucera, 06.05.2019 - Lo scorso 2 aprile si è tenuta l’ultima assemblea del comitato “Santa Maria delle Grazie - Zona 167”, convocata ancora una volta per fare il punto sulla causa. Com’è noto, infatti, il 18 aprile ha avuto luogo l’udienza, che il presidente del comitato Pasquale Bevere ha definito una farsa. In ogni caso, l’udienza, come aveva anticipato nell’ultima intervista al nostro giornale Ciro Tibello, vicepresidente e consulente tecnico dello stesso comitato, è stata rinviata al 15 luglio, ed intanto il pagnottaro «continua a voler far credere che lui è il buono e gli altri i cattivi», dato che voleva fare l’accordo ma l’Ufficio Tecnico gliel’ha impedito, così Tibello si è giustamente chiesto che ci stia a fare lì il sindaco, e ha ribadito che l’amministrazione Dotoli aveva messo da parte 3.095.000 euro in attesa di conoscere l’esito del giudizio, ma l’amministrazione li ha utilizzati per pagare i debiti del Comune. Fatto sta che il giudice ha dichiarato che i calcoli delle superfici sono errati e di conseguenza anche le somme, dunque bisogna restituire la differenza. A questo punto il consulente del comitato, il quale non ha dimenticato di ringraziare gli avvocati del Comune Marika Longo e Raffaele Di Giovine rinnovando la sua stima nei loro confronti per aver fatto anche più del dovuto, si chiede se vi siano i presupposti per sottoporre alla Procura Generale della Corte dei Conti tutti gli atti per verificare se siano conformi o meno a legge. Una valutazione che dovrebbe trovare concretezza nei prossimi giorni.
Bevere, invece, ha subito chiarito, in merito ad alcune voci, quanto non sia affatto vero che essi dicono che non c’è nulla da pagare, infatti hanno fatto causa unicamente allo scopo di veder riconosciuto un loro diritto. «Al termine di questa consiliatura – ha quindi aggiunto – corre l’obbligo al comitato di ringraziare i consiglieri che in questi quattro anni ci hanno dato una grossa mano, tanto che siamo in attesa di sapere quando dobbiamo andare a Roma per parlare con l’ANAC della questione della piazza». In particolare, il presidente ha ringraziato i consiglieri di minoranza Giuseppe Bizzarri, Simona Dell’Osso, Sefora Tetta, Luigi Carmine Ziccardi e Fabio Valerio per tutto quello che hanno fatto a sostegno delle iniziative del comitato.

La playlist video dell'assemblea del 2 maggio 2019

In seguito, Bevere ha spiegato che come presidente del comitato era stato invitato a partecipare a questa competizione elettorale, «diversamente da quella del 2014, quando mi proposi e non mi fu data la possibilità», ma il 26 aprile, ultimo giorno utile, ha declinato l’invito perché non gli sembrava corretto abbandonare i residenti della 167 proprio in questo momento. Così, insieme a Tibello ha pensato di coinvolgere in veste di rappresentante del comitato una ragazza, Valeria Zichella, «per cercare di far sentire la nostra voce all’interno delle istituzioni», chiedendo dunque allo stesso di sostenerla e considerato che cinque anni fa un consigliere comunale, Gianpaolo Conte, eletto proprio dai cittadini di quel quartiere, non ha più partecipato alle sedute consiliari ed alle varie commissioni, salvo ripresentarsi nell’aula, anzi nel teatro, quest’anno in vista delle elezioni.
Valeria Zichella sarà insomma la candidata consigliera prescelta dal Comitato per rappresentare le istanze dell'ampio quartiere da decenni alle prese con problemi tuttora irrisolti, molti dei quali ben noti all'opinione pubblica.
Candidata in Forza Italia e a sostegno di Michele Consalvo sindaco, rappresenterà, qualora eletta, quella figura simile al consigliere di circoscrizione di un tempo. Più che una scelta politica, infatti, tale candidatura va letta nell'ottica di un quartiere che si è visto negli anni, a turno, destinatario di troppe promesse poi puntualmente disattese. Di qui l'esigenza di eleggere un rappresentante che tuteli e segua da vicino le vicende della zona 167 in primis e insieme della città tutta raccordandosi magari con altre realtà rionali di Lucera.
Come dicevamo la proposta è stata accolta favorevolmente dall'assemblea se si esclude un signore votato da tempo al fideismo pagnottaro, prontamente zittito da Bevere quando questi gli ha ricordato che cinque anni fa aveva accolto con favore – insieme al Comitato stesso – la decisione di schierarsi con l'attuale sindaco uscente oggi fonte di forti delusioni.

Greta Notarangelo



Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.