Cartoline



Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
ATTUALITÀ
Attualita'
C'è l'impegno di una lucerina nella Consulta provinciale studenti
Tra i dieci membri di Giunta c’è Federica Viola, frequentante il 5º Liceo Classico presso l’IIS “Bonghi-Rosmini”. È incaricata, insieme ad un’allieva di Manfredonia, di gestire l’aspetto mediatico della consulta, di curare la comunicazione con le scuole, con i dirigenti, con i mass-media e con le testate giornalistiche del territorio

Lucera, 09.02.2018Che i giovani fossero una risorsa inestimabile per ogni società si è sempre saputo e di quanto sia vero questo pensiero ne abbiamo testimonianza attraverso l’operato della Consulta provinciale degli studenti di Foggia. Prima di illustrare gli impegni e il lavoro di questi ragazzi è bene fare un piccolo exscursus sulla Consulta che nello specifico è un organo istituzionale di rappresentanza, nato nel 1996 per volere dell’allora ministro Luigi Berlinguer con la precisa finalità di coordinare e promuovere progetti indirizzati agli studenti da estendere a tutta la cittadinanza, tramite attività volte alla sensibilizzazione dei giovani verso le problematiche del territorio e verso il potenziamento delle risorse presenti in esso.
In data 6 dicembre 2017 si è svolta la prima assemblea plenaria/elettiva con l’insediamento ufficiale della CPS Foggia per il biennio 2017/2019 al cospetto del dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia dott.ssa Maria Aida Episcopo e del docente referente e delegato provinciale del CONI Puglia, prof. Domenico di Molfetta. Ne è conseguita l’elezione tramite voto di due rappresentanti per la componente dell’Organo di garanzia e di 10 membri della Giunta Esecutiva preposti alle commissioni di lavoro in fatto di ambiente, sport, diritto allo studio, antimafia, violenza di genere, comunicazione, rappresentanza, creatività studentesca, edilizia scolastica e trasporti; sono stati inoltre nominati presidente, vicepresidente e segretario. Allo stato attuale l’organo si compone di 59 delegati provenienti da circa 36 Istituti di Scuola superiore di provincia, in rappresentanza di ben trentamila studenti.
Tra i dieci membri di Giunta c’è anche una studentessa lucerina, Federica Viola, frequentante il 5º Liceo Classico presso l’IIS “Bonghi-Rosmini” incaricata, insieme ad un’allieva di Manfredonia, di gestire l’aspetto mediatico della consulta, di curare la comunicazione con le scuole, con i dirigenti, con i mass-media e con le testate giornalistiche del territorio; si dovranno utilizzare quanti più canali possibili, specie i social, per ottenere più “visibilità” tra gli studenti e promuovere le attività organizzate dalla CPS Foggia. Obiettivo dell’incarico è, da una parte, quello sensibilizzare i giovani alla conoscenza di un organo istituzionale e dall’altra di “modernizzare” lo stesso. Federica, che con altri ragazzi lucerini fa parte dell’organismo dal novembre 2017, attualmente è unico rappresentante membro di Giunta del Distretto Foggia 6, cioè di Lucera.
Ad oggi la Consulta ha degli impegni molto importanti da assolvere tra i quali vogliamo ricordare l’attiva e collaborativa presenza nell’ambito della XXIII Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie che si svolgerà a Foggia il 21 marzo 2018. A tal proposito il 17 gennaio 2018 il presidente di Giunta, Elio Poveromo, ha incontrato presso il Liceo “G. Salvemini” di Bari l’associazione Libera contro le mafie alla presenza di don Luigi Ciotti. Dall’incontro è emerso che proprio Foggia è attualmente la provincia con il più alto tasso di vittime di mafia e attività di stampo mafioso (dal caporalato al traffico di stupefacenti tra Capitanata, Albania e Grecia, dalle ecomafie al ritrovamento di rifiuti radioattivi e falde acquifere contaminate nei dintorni di Ortona e Cerignola), motivo per cui, accanto all’organizzazione delle varie attività proposte durante l’assemblea di giunta, la CPS Foggia orienterà il proprio operato annuale all’educazione studentesca circa tematiche quali mafia e antimafia sociale, affinché il ricordo di tutte le vittime sia sempre vivo nei giovani e lo spirito che un tempo alimentava la loro lotta sia presente vivo per conoscere questa piaga che dilania il nostro territorio con l’auspicio di un cambiamento in grado di promettere una rinascita morale, sociale e civile in ogni cittadino. Secondo don Ciotti, infatti, la conoscenza è “la via maestra del cambiamento”, motivo per cui in particolar modo gli studenti hanno bisogno di una scuola che non solo si occupi della formazione ma che possa allenare alla vita e stimoli il bisogno di “credere nella collettività [...] perché è l’unica speranza di vittoria”.
Si è inoltre discusso delle linee generali che l’associazione Libera ha deciso di portare avanti in concomitanza con le scuole tramite un protocollo d’intesa statale che, tra le varie cose, permetterà ai dirigenti degli Istituti d’Istruzione Secondaria Superiore di avere convenzioni con Trenitalia (e non solo) per consentire la partecipazione delle scuole al corteo del 21 marzo.
Non ci resta che augurare un ad maiora a questi giovani che davvero ce la stanno mettendo tutta per cambiare ciò che deve essere cambiato.
Avanti tutta!

Deborah Testa

Dite la vostra sull'argomento

Il Frizzo è su Facebook



Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento
Il Sommelier

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.