Guida all'uso
Forum
La redazione
Contatti
Links
Indicazioni utili
In giro per Lucera
Le attività
Strade e contrade
Luceriae Historia
Accade in Provincia


Arte
Letteratura
Musica
Religione
Filosofia
Psicologia
Sociologia
Gestalt
Teatro
Cinema
Televisione
Scienze
Diritto
Economia
Storia
Agricoltura
Ambiente
Mestieri
Fuori orario

Barzellette, detti,
aforismi, metafore e parodie…
Raccontate la vostra
 
AMBIENTE
Ambiente

Fratelli d'Italia Lucera: «Impianto anaerobico: il sindaco Tutolo… batte in ritirata»
«…ma Il gioco di prestigio, sventato grazie all’azione di Fratelli d’Italia, potrebbe essere ritentato con nuove e più sottili formalità»

Lucera, 03.08.2018 - È terminata la prima seduta di consultazione nell’ambito della conferenza di servizi indetta dalla Provincia (doc. 1doc. 2).
L’amministrazione comunale di Lucera in persona dell’ing. Giovanni Di Croce, del sindaco Antonio Tutolo e del consigliere Giuseppe Pitta – formalmente – è costretta a rimangiarsi il primo frettoloso parere favorevole (leggi) e, evidentemente per esclusivi fini mediatici, ora chiede modeste ed irrilevanti modifiche progettuali. Nella sostanzia nulla cambia visto che non si oppone alla realizzazione dell’impianto. Basti pensare che tali irrilevanti richieste hanno trovato l’immediata adesione dell’avv. Vaira, legale della Maia Rigenera srl ma in precedenza anche della Bio Ecoagrim srl.
Continua insomma l’inaspettato e sorprendente accordo tra il sindaco di Lucera e la nuova società nata dalle ceneri della Bio Ecoagrim srl.
Una storia di amore/odio quella con Bio Ecoagrim che si avviava verso un lieto fine. Mancavano soltanto i confetti.
Alla festa nuziale però ci siamo presentati senza essere invitati.
Il Dirigente del settore Ambiente e responsabile unico del procedimento ha invitato la Maia Rigenera srl a replicare alle osservazioni prodotte da Fratelli d’Italia (il Sindaco – bontà sua – non ne sapeva nulla). La parte istante dovrà inviare le proprie repliche entro sette giorni.
La posizione di Fratelli d’Italia è sempre la stessa: il mega-impianto non serve a nulla; è potenzialmente nocivo e lesivo dell’ambiente; contrasta con la normativa comunitaria, statale e regionale.
Il matrimonio non s’ha da fare, quindi.
Con buona pace dei Promessi Sposi.
Pertanto, continueremo ad opporci alla realizzazione del nuovo impianto anaerobico.
Il Sindaco da parte sua, pur con le inevitabili figuracce derivanti dalla necessità di dover ritrattare un parere già espresso (ad un certo punto nel verbale si parla non senza imbarazzo di “refuso”) ha continuato ad insistere per l’aerobico e dichiarato di voler promuovere addirittura una consultazione popolare (referendum). Non sappiamo con quali modalità tale affannosa e stravagante via di fuga dalle responsabilità amministrative del primo cittadino possa attuarsi ma una cosa è certa: noi ci saremo per controllare che tutto si svolga con regolarità.
Il gioco di prestigio, sventato grazie all’azione di Fratelli d’Italia, potrebbe essere ritentato con nuove e più sottili formalità.
Allo stato però annotiamo un primo sostanziale successo: chi sperava di “fare presto e in gran segreto”, confidando nella disattenzione dell’opinione pubblica, è rimasto deluso ed ora corre ai ripari indietreggiando rispetto a quanto furbescamente affermato in un primo momento.
Al “nemico” che fugge… ponti d’oro.

Fratelli d'Italia - Lucera
Il coordinamento cittadino

 


Scrivete
al Frizzo

Le lettere
al Frizzo

Fedro e dintorni
Fiabe e racconti seguiti da un breve commento

…u kunde
nannurke
i ditte de
tatarusse
parle kume t'ha
fatte mammete
Altri servizi

Luoghi da visitare
Il Pensatoio
Vendo & Compro
Alla ricerca di…
Newsletter
F.A.Q.